Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Università » Lettera unitaria: Richiesta proroga dell'applicazione dell'art. 51

Lettera unitaria: Richiesta proroga dell'applicazione dell'art. 51

E’ appena il caso di ricordare a tutti noi che le ipotesi di accordo devono essere prioritariamente sottoscritte fra ARAN e Sindacati e susseguentemente sottoposte al parere del Comitato di Settore per arrivare poi alla firma definitiva

15/01/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

SNUR-CGIL CISL UNIVERSITA’ UIL P.A.-FUR

Roma, 15.01.2002

- Avv. Guido FANTONI
Presidente ARAN

e p.c. - Prof. Mario RICCIARDI
Comitato Direttivo ARAN

- Prof. Marco PACETTI
Presidente Comitato
di Settore Università

LORO SEDI

Prot. n. 18/B7

Dagli inizi del mese di dicembre u.s. le scriventi OO.SS. si sono adoperate per prolungare la validità dell’accordo siglato il 9.10.2001 e relativo alla proroga dei termini di scadenza per l’applicazione dell’art. 51 del CCNL 1998-2001.

Sostanzialmente si prorogava di 4 mesi il termine ultimo per la definizione di una tabella nazionale delle corrispondenze tra le figure professionali del comparto Università e quelle del comparto Sanità.

Nella giornata di ieri è venuta alla nostra conoscenza che l’ARAN non intenderebbe più sottoscrivere una seconda proroga dell’accordo suddetto in quanto il Presidente del Comitato di Settore, interpellato sull’esigenza di rinnovare l’accordo del 9.10.2001, avrebbe espresso parere negativo in merito.

Non dovrebbe sfuggire a nessuno che la mancata proroga dell’applicazione dell’art. 51 CCNL potrebbe innescare, nei Policlinici e nelle strutture universitarie di Medicina e Chirurgia convenzionate con il S.S.N., un’autonoma iniziativa di alcuni Direttori Generali interessati ad uno stravolgimento delle attuali equiparazioni fra personale universitario e personale del S.S.N. con grave nocumento sia sul lato economico che giuridico per i lavoratori dell’Università.

E’ appena il caso di ricordare a tutti noi che le ipotesi di accordo devono essere prioritariamente sottoscritte fra ARAN e Sindacati e susseguentemente sottoposte al parere del Comitato di Settore per arrivare poi alla firma definitiva.

Pertanto le scriventi OO.SS., prima di intraprendere iniziative politiche e sindacali miranti alla tutela preventiva del personale universitario, operante nelle strutture assistenziali, e che potrebbero ulteriormente incrementare il livello di insoddisfazione esistente nel comparto per la mancata chiusura del II biennio economico contrattuale, richiedono alla S.V. un immediato ed autorevole intervento per la risoluzione di questo "incidente di percorso" ripristinando subito le regole vigenti.

In attesa di un riscontro positivo le scriventi O.S. porgono distinti saluti.

I SEGRETARI GENERALI

SNUR-CGIL CISL UNIVERSITA’ UIL P.A.- FUR