Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Università » Policlinico di Messina: il Rettore e il Commissario Straordinario anziché la stabilizzazione scelgono la precarietà dei lavoratori

Policlinico di Messina: il Rettore e il Commissario Straordinario anziché la stabilizzazione scelgono la precarietà dei lavoratori

Il Commissario Straordinario dell’AOU di Messina ha deciso il licenziamento di 200 ausiliari socio-sanitari specializzati a tempo determinato ed in attesa di stabilizzazione.

09/01/2008
Decrease text sizeIncrease  text size

Con un provvedimento adottato il 28 dicembre 2007, il Commissario Straordinario dell’AOU di Messina ha deciso il licenziamento di 200 ausiliari socio-sanitari specializzati a tempo determinato ed in attesa di stabilizzazione, autorizzando nel contempo l’assunzione di 133 unità di personale di pari qualifica a decorrere dal 1 gennaio 2008.

Una decisione che la FLC Cgil giudica sbagliata perché pregiudica il processo di stabilizzazione dei lavoratori precari in servizio fino al 31 dicembre 2007 e in possesso dei requisiti previsti dalla legge 296/07 (finanziaria 2007) e illegittima perché in violazione della legge 244/2007 (finanziaria 2008) pubblicata sulla G.U. n. 300 del 28 dicembre 2007.

Tale legge, infatti, dispone all’art.3 comma 92 che “le amministrazioni di cui al comma 90 continuano ad avvalersi del personale di cui al medesimo comma nelle more delle procedure di stabilizzazione” Tra le amministrazioni citate rientrano le aziende ospedaliere e i policlinici universitari.

La FLC Cgil ritiene anche grave ed incomprensibile la mancata presa di posizione del magnifico Rettore di Messina per contrastare la direttiva Commissariale al fine di garantire il rispetto delle leggi e le legittime aspettative dei lavoratori ad essere stabilizzati.

La FLC Cgil e la Camera del Lavoro di Messina sono impegnate, attraverso azioni legali, nell’azione di tutela dei lavoratori licenziati e a rappresentare al governo nazionale e regionale la situazione, chiedendo un immediato intervento.

Il segretario generale della FLC Cgil, Enrico Panini, ha inviato una lettera ai Ministri Mussi e Nicolais, chiedendo l’immediato intervento del Governo al fine di ripristinare le condizioni di legittimità presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina e garantire ai lavoratori interessati al processo di stabilizzazione la proroga del contratto di lavoro.

Ancora una volta prevale la politica del “tutti precari, tanto meglio”, una politica che non condividiamo che alimenta la inevitabile subordinazione di chi ha bisogno di lavorare; una politica di stampo clientelare che è la negazione del valore del lavoro che è il primo dei diritti nella Carta Costituzionale e che non può in nessun caso diventare strumento di potere.

A questa pagina, il memorandum con il quale la CGIL di Messina ripercorre i fatti che hanno portato alla situazione odierna al Policlinico di Messina.

Roma, 9 gennaio 2008
__________________

Roma, 9 gennaio 2008
Prot. 008/2008

On. Fabio Mussi
Ministro della Università e della
Ricerca Scientifica

Prof. Luigi Nicolais
Ministro per le
Riforme e Innovazione nella P.A.

Signori Ministri,

questa Organizzazione sindacale intende segnalare la grave situazione che si è determinata presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria (AOU) di Messina, in seguito alle decisioni assunte da parte del Commissario Straordinario, in merito al processo di stabilizzazione del personale precario a tempo determinato TD.

Come è noto, la Legge finanziaria 2007 ha previsto, per tutte le amministrazioni pubbliche, tra cui le aziende ospedaliere ed i policlinici universitari, l’avvio di una procedura tesa alla progressiva stabilizzazione del personale avente i requisiti previsti dalla stessa legge.

La Finanziaria 2008, approvata nelle scorse settimane, conferma che le pubbliche amministrazioni coinvolte nel processo di stabilizzazione continuano ad avvalersi del personale interessato in attesa della stabilizzazione stessa.

Ciò non è avvenuto nella AOU di Messina.

Infatti, con delibera del 28 dicembre 2007 il Commissario Straordinario dell’AOU di Messina, invece di confermare i contratti TD in essere ha proceduto ad autorizzare nuove 133 assunzioni a TD per dodici mesi. Tali assunzioni riguardano di personale Ausiliario Specializzato Socio sanitario mediante scorrimento di una graduatoria concorsuale. Ciò in palese contrasto con le norme in vigore.

La situazione dell’AOU di Messina è peraltro particolarmente complessa.

Infatti l’AOU è sottoposta ad una gestione commissariale dal gennaio 2007 e, nel corso degli ultimi mesi, si sono accentuati gli elementi di conflitto tra il personale e la Direzione dell’Azienda che sta producendo, oltre che evidenti danni economici, effetti sulla qualità del servizio sanitario fornito dall’Azienda.

Per queste ragioni pensiamo sia necessario ed urgente un intervento nei confronti del Commissario Straordinario dell’AOU e del Rettore dell’Università di Messina da parte dei Ministeri interessati al fine di ripristinare modalità corrette nella gestione di un processo delicato quanto importante per le persone coinvolte, quale quello previsto dalle norme sulla stabilizzazione del personale precario.

In attesa di un positivo riscontro, colgo l’occasione per porgere distinti saluti.

Enrico Panini