Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » Università di Torino, Mozione dell'Assemblea dei docenti

Università di Torino, Mozione dell'Assemblea dei docenti

L'Assemblea dei docenti dell'università di Torino, convocata dallo SNUR CGIL, dall' USPUR, dal CNU, dal CIPUR, si è riunita il 18 marzo 1999 presso l'aula Magna del Rettorato dell'Università di Torino

18/03/1999
Decrease text sizeIncrease  text size

L'Assemblea dei docenti dell'università di Torino, convocata dallo SNUR CGIL, dall' USPUR, dal CNU, dal CIPUR, si è riunita il 18 marzo 1999 presso l'aula Magna del Rettorato dell'Università di Torino, con ampia partecipazione dei docenti di tutte le fasce ed ha preso in esame le nuove iniziative legislative riguardanti lo stato giuridico dei docenti universitari.

Dopo ampia discussione l'Assemblea ha votato, all'unanimità, di chiedere al Parlamento che il disegno di legge riguardante la definizione dello stato giuridico dei ricercatori venga rapidamente approvato con l'istituzione della terza fascia dei professori ricercatori. L'Assemblea riafferma l'esigenza imprescindibile di riconoscere ai professori ricercatori la piena funzione docente, di garantirne la piena autonomia didattica e scientifica, di prevederne la piena partecipazione agli organismi rappresentativi e di governo dell'università. L'Assemblea sottolinea che una legge di questo contenuto altro non sia che la doverosa definizione dello stato giuridico dei ricercatori, già previsto dalla legge che istituiva questo ruolo e rappresenti un riconoscimento, seppur tardivo di attività già svolte da anni, che porta ad un uso razionale delle risorse didattiche dell'università e costituisce un primo serio passo verso una riforma complessiva dello stato giuridico dei docenti.

L'Assemblea chiede al Ministro il massimo sostegno per la rapida approvazione della legge e decide di riaggiornarsi a tempi brevi, per seguire l'iter parlamentare della legge. In tale sede saranno invitati il Rettore e le altre autorità accademiche e amministrative, per discutere dello stato giuridico dei docenti e informare le sedi di decisione centrale delle istanze presentate dall'Assemblea.