Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Attualità » Ediesse a Più libri più liberi con "Oh mia Patria. Versi e canti dell'Italia unita"

Ediesse a Più libri più liberi con "Oh mia Patria. Versi e canti dell'Italia unita"

Appuntamento venerdì 9 dicembre a Roma per un incontro con il curatore della raccolta.

08/12/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

Nell'ambito della Fiera Più libri più liberi che si tiene a Roma dal 7 all'11 dicembre, si terrà la presentazione di "Oh mia Patria. Versi e canti dell'Italia unita", un'antologia che contiene la rilettura di oltre due secoli di storia patria attraverso le poesie, gli inni, le canzoni per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Vanni Pierini, il curatore della raccolta, ne parla con Claudio Petruccioli e Valentino Zeichen. Appuntamento venerdì 9 dicembre al Palazzo dei Congressi, Sala Rubino ore 17.00.

________________________

Oh mia Patria. Versi e canti dell'Italia unita (1796-2011)

Autori: Vanni Pierini
Introduzione di: Raffaele Manica
Prefazione di: Tullio De Mauro
Pubblicato nel: Gennaio 2012
Pagine: 2432
ISBN: 88-230-1562-3
LIBRO
Prezzo: 100.00€

Vai alla pagina del sito

 

 

 

 

 

 

 



L'antologia rilegge oltre due secoli di storia patria, ordinando i brani di ogni capitolo in tre sezioni tematiche: Il racconto della storia; La questione sociale e il mondo del lavoro; Lo spirito del tempo. Organizzata in tre volumi (Nascita di una nazione; L'Italia règia; L'Italia repubblicana), si sviluppa per circa 2500 pagine e comprende più di 1000 brani. L'opera si avvale della prefazione generale di Tullio De Mauro e dell'introduzione di Raffaele Manica.
Ciascun volume contiene, oltre ai testi: le introduzioni ai singoli capitoli; una dettagliata cronologia per consentire al lettore di cogliere facilmente tutti i riferimenti storici presenti nei brani; le note ai testi; le notizie biografiche su ciascuno degli autori antologizzati; l'elenco delle fonti bibliografiche utilizzate.
Sono stati raccolti e messi in ‘comunicazione' tra di loro testi letterari e poetici, versi per musica operistica, canti e inni politici e militari, canzoni popolari (folk, d'autore e pop). Anche per la scelta dei poeti e degli interpreti di canzoni non ci si è limitati a seguire la gerarchia dei ‘valori consolidati', ma si sono esplorate anche le opere di autori nuovi e nuovissimi, o di quelli ingiustamente dimenticati.