Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » PON “Per la scuola” » PON “Per la Scuola”: FAQ sull’attuazione dei progetti

PON “Per la Scuola”: FAQ sull’attuazione dei progetti

Continua la pubblicazione di documenti da parte del MIUR. Il rischio disorientamento delle scuole è dietro l’angolo.

21/06/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

L’Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, con la nota 8625 del 17 giugno 2016, ha pubblicato le risposte ad una serie di quesiti ricorrenti relativi all’attuazione dei progetti.

In particolare:

  1. riguardo all’Avviso sugli Ambienti digitali (nota 12810/15 e allegati) il termine dei 90 giorni indicato nella lettera di autorizzazione per la sottoscrizione del contratto per la fornitura di beni, ha carattere ordinatorio e non perentorio. Qualora l’istituzione scolastica non riuscisse a rispettarlo non sarà necessario richiedere proroghe all’AdG. L’unico termine perentorio è quello per la conclusione del progetto attestato all'ultimo collaudo: il 31 ottobre 2016. A tal proposito ricordiamo che è comunque possibile inoltrare all’AdG attraverso il portale GPU una richiesta di proroga di tale scadenza. La richiesta può essere presentata solamente a partire da 60 gg prima della data di chiusura del progetto stabilita dall’Avviso 12810/2015. La valutazione della legittimità nonché dell’ammissibilità della richiesta di proroga inoltrata dalla scuola è di esclusiva competenza degli operatori degli uffici dell’Autorità di Gestione (vedi l’allegato alla nota 6787/16);
  2. riguardo all’acquisizione delle forniture, le scuole devono fare riferimento alla previgente normativa (D. Lgs. 163/06) allorquando alla data del 18 aprile 2016 siano stati inviati gli inviti a presentare offerta. Invece la nuova disciplina in materia di contratti pubblici, dettata dal decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50, si applica alle procedure ed ai contratti per i quali i bandi e gli avvisi con cui si indice la procedura di scelta del contraente siano pubblicati a decorrere dal 19 aprile 2016. Tutta da verificare la connessione e coerenza tra tali indicazioni e quelli presenti nel Manuale per la gestione informatizzata dei progetti (MOG), relativo alla realizzazione delle reti LAN/WLAN e degli Ambienti digitali dei Centri provinciali per l’istruzione degli adulti, pubblicato lo scorso 13 giugno, che fa sempre riferimento al D. Lgs. 163/06;
  3. riguardo all’approvvigionamento di servizi e beni informatici le istituzioni scolastiche sono obbligate, ai sensi del comma 512 della Legge 208/15, ad utilizzare  gli strumenti di acquisto messi a disposizione dalla Consip s.p.a (convenzioni, accordi quadro, MePA, sistema dinamico di acquisizione) o altre centrali di committenza.   

Il gran numero di documenti prodotti dall’AdG (faq ripetutamente aggiornate, linee guida, MOG, MOD, ecc.) sta creando non poco disorientamento, soprattutto nelle scuole collocate nelle regioni che si affacciano per la prima volta all’esperienza dell’utilizzo dei fondi europei. Appare a questo punto indispensabile che l’Autorità di Gestione si faccia carico del problema e si impegni a semplificare, a rendere più facilmente reperibile tutta la documentazione prodotta attraverso link univoci al sito istituzionale e a individuare modalità appropriate per allertare le scuole su eventuali modifiche e/o aggiornamenti rilevanti dei documenti  già pubblicati.