Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Attualità » #VeritàperGiulioRegeni: continua la campagna internazionale

#VeritàperGiulioRegeni: continua la campagna internazionale

La presa di posizione del University and College Union (UCU)

08/06/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Il congresso annuale del University and College Union (UCU), organizzazione sindacale britannica che rappresenta oltre 110.000 lavoratori universitari, ha votato a favore di una mozione della campagna “Verità per Giulio Regeni”. Il documento condanna la tortura e l’assassinio del giovane ricercatore italiano e denuncia le violenze quotidiane nei confronti di tutti gli studiosi, attivisti e sindacalisti che in Egitto sono impegnati a favore di maggiore democrazia e giustizia.

Nel testo, l’UCU:

  • s’impegna a lavorare con Amnesty International per sostenere e ampliare la campagna “Verità per Giulio Regeni”;
  • a riaffermare il pieno impegno dell’organizzazione sul piano internazionale a difesa dei diritti di studenti, docenti e tutti i lavoratori universitari e più in generale dei diritti individuali e collettivi;
  • a spingere i governi britannico, italiano e egiziano a garantire la piena trasparenza nelle indagini e la condanna dei responsabili;
  • a respingere gli attacchi alle comunità scientifiche ed accademiche e ai diritti dei lavoratori.

L’iniziativa del UCU è parte di un impegno solidaristico internazionale rilanciato nell’ultima riunione del Comitato Europeo permanente sull’Università e la Ricerca dell’Internazionale dell’ETUCE (High Education and Research Standing Committee) tenutasi a Bologna nel marzo scorso.

Il Comitato ha approvato una dichiarazione a sostegno della campagna lanciata da Amnesty International, Verità per Giulio Regeni che impegnava tutte le organizzazioni aderenti a fare pressione sui propri governi per chiedere giustizia per il ricercatore italiano e per tutti i sindacalisti, attivisti e cittadini egiziani scomparsi o uccisi in questi anni. In quel contesto è quindi stata rilanciata la campagna Threat to Academic Freedom la difesa dei docenti universitari turchi firmatari di un appello a favore della ripresa dei negoziati di pace con le popolazioni curde e in opposizione alla politica repressiva del governo di Erdogan. Su tutto ciò la Flc Cgil, con i propri partner internazionali, resta impegnata a difesa e ampliamento di diritti, pace, giustizia.

_________________________

Il testo del comunicato del UCU

Campaign for justice for the murder of Giulio Regeni - University of Cambridge, UCU Scotland Executive

Congress condemns the torture and murder of Italian national and Cambridge-based PhD student Giulio Regeni during his fieldwork in Egypt, which was received with shock and condemnation by academics and trade unionists across the globe.

His killing represents a direct attack on the academic community and the values and freedoms we stand for, and on the trade union movement as a whole. It is appalling that speaking truth to power and exercising our human right to organisation remains a dangerous and high risk undertaking in some parts of the world.

Congress further notes that according to international and Egyptian human rights organisations, Giulio's murder took place in a context where the security forces make regular use of torture and forced disappearances are common, with many of those who vanish eventually reappearing in police custody.

Congress believes that the trade union movement and the global academic community have a crucial role to play in ensuring that these abuses are not forgotten.

Congress instructs the NEC to:

  1. work with Amnesty International, the organisers of the Open Letter on Giulio's murder, and the trade unions to build a campaign for justice for Giulio and all of Egypt's disappeared
  2. publicly condemn Giulio Regeni's killing, and reaffirm our internationalist commitment to support the fight for recognition of academic and human rights across the world
  3. call on the UK, Italian and Egyptian governments to conduct a full investigation into his killing, and to hold those guilty to account
  4. oppose all attacks upon the academic community, and the wider trade union and labour movement as a whole.