Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Basilicata » Organici scuola: 351 posti in meno in Basilicata nel 2008/2009

Organici scuola: 351 posti in meno in Basilicata nel 2008/2009

Comunicato del segretario generale provinciale FLC Cgil Matera

13/02/2008
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato della segretario generale provinciale FLC Cgil Matera

La FLC CGIL della Provincia di Matera esprime dissenso nei confronti della C.M. n. 29 con annessa la bozza del Decreto Interministeriale relativi agli organici di diritto nella scuola a. s. 2008/2009 per le seguenti ragioni:

1.l’Amministrazione scolastica intende continuare a ridurre i posti con l’esclusivo obiettivo di “risparmiare” e incurante delle inevitabili ripercussioni che ciò provocherà sulla funzionalità della scuola pubblica e statale e quindi sul diritto allo studio nel nostro paese;

2.l’applicazione esclusiva della parte della Legge Finanziaria che si pone l’obiettivo di ridurre ulteriormente il personale scolastico, mentre si ignorano completamente i commi successivi 417-425 ( percorso sperimentale degli organici funzionali legati ad obiettivi di qualità) e si disattende completamente quanto previsto nell’INTESA SULLA CONOSCENZA ( attivazione graduale e sperimentale degli organici pluriennali e funzionali finalizzati alla stabilità dell’organizzazione scolastica), è irresponsabile e miope.

3.a livello nazionale la riduzione degli organici avviene nonostante la popolazione scolastica complessiva registri un sensibile aumento;

4.in Basilicata, l’incisiva decurtazione tiene conto esclusivamente della riduzione della popolazione scolastica senza prendere in considerazione le particolari condizioni socio – economiche ed orografiche.

Su tutto il territorio nazionale, in applicazione dell’art. 2 della Finanziaria 2008, saranno decurtati ulteriori 11.000 posti di cui 10.000 per il personale docente (6.072 in organico di diritto e 3928 nell’adeguamento dello stesso alla situazione di fatto) e 1.000 per il personale ATA con una proiezione negativa di circa 30.000 posti nel prossimo triennio.

L’unica notizia positiva riguarda l’organico di sostegno il quale avrà un leggero incremento di posti per effetto dell’applicazione della finanziaria 2008 che prevede la stabilizzazione dei 90.833 posti attivati nell’anno scolastico 2006-2007, corrispondente al 25% delle sezioni e classi funzionanti. Di questi il 70% diventerà organico di diritto in 3 anni.

In Basilicata, relativamente al personale docente, saranno decurtati complessivamente 350 posti pari a circa il 3% attualmente presenti.

Per i diversi ordini di scuola, gli organici saranno così determinati:

Ordine di scuola

a.s. 2007/2008

a.s. 2008/2009

Differenza

Posti anticipi

Scuola Infanzia

1291

1291

=

Scuola Primaria

2748

2555

- 193

+ 36

Scuola Media

2093

2034

- 59

Scuola Sec. II gr.

3105

3007

- 98

Totale

9237

8887

- 351

Per la scuola lucana già messa a dura prova dai precedenti e continui tagli esercitati negli anni precedenti, si tratterà di un ulteriore duro colpo.

In particolare, numerose saranno le piccole comunità lucane che rischieranno di perdere l’istituzione scolastica dove la stessa funge anche come l’unico presidio culturale.

Tutto ciò nella completa indifferenza degli EE.LL. che ad oggi hanno escluso l’intenzione di affrontare seriamente e organicamente la situazione del sistema lucano dell’istruzione e della conoscenza.

Sarebbe il caso, invece, che il mondo politico, sociale ed imprenditoriale quantomeno analizzino i dati scolastici perché attraverso questi possano leggere prospetticamente l’involuzione della Basilicata per effetto del continuo ed inarrestabile depauperamento demografico e contestualmente traggano le consequenziali ricadute sull’intero sistema lucano.

Matera, 10 febbraio 2008

Segretario generale provinciale
Eustachio Nicoletti