Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Home » Notizie dalle Regioni » Campania » Benevento » Diritto allo studio: incontro al Conservatorio di Benevento

Diritto allo studio: incontro al Conservatorio di Benevento

Confronto positivo per individuare le migliori pratiche.

04/11/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

A cura di FLC Benevento

Soddisfazione per la CGIL a seguito dell’incontro avuto con i vertici del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento sul diritto allo studio.
Grossa sensibilità al problema da parte di Caterina Meglio e Maria Gabriella Della Sala, le due donne che guidano la prestigiosa Istituzione sannita, che hanno illustrato quanto già fatto (le tasse in assoluto più basse della Campania, riduzione per chi ha già un iscritto in famiglia, coinvolgimento nella produzione musicale con contratti di collaborazione per gli allievi più meritevoli), e disponibili ad affrontare percorsi migliorativi per garantire a tutti il diritto allo studio da tracciare insieme con un confronto aperto con la nostra Organizzazione Sindacale.

Il perdurare della crisi economica, che ha colpito il Sannio e che condiziona il reddito di tante famiglie riverbera i suoi effetti nefasti sui destini di tanti ragazzi impegnati nel percorso di formazione artistico-musicale.

Individuare con un appropriato questionario le priorità da cui partire è stato un primo punto di partenza.

Una proposta é stata quella di ridurre le tasse (azzerarle?) per gli studenti che hanno entrambi i genitori senza lavoro che potranno accedere ad un bonus per merito, di spostare il carico delle tasse verso le fasce più alte e di diluire il pagamento delle tasse in più rate.

Altro intervento possibile nell’acquisto degli strumenti musicali, altra voce di spesa critica per le famiglie, è quello di far accedere gli studenti a finanziamenti agevolati da parte di Istituti di credito con la garanzia istituzionale da parte del Conservatorio.

L’impegno di tutti è di procedere in maniera sinergica su questo fronte del diritto allo studio come sul fronte della contrattazione d’Istituto per impegnare al meglio le risorse disponibili comuni affinché abbiano una ricaduta positiva sulla qualità del progetto formativo dell'Istituzione sannita.

Ugualmente importante sarà sostenere e valorizzare i necessari momenti di produzione artistica, completamento e verifica dell’azione didattica realizzata, necessario raccordo col territorio per la diffusione della cultura musicale e orientamento attrattivo per nuovi iscritti, cosa che in questi anni la direzione dell’Istituzione ha fatto con il sostegno da parte della CGIL che ha creduto in questa scommessa culturale per i giovani sanniti e delle provincie limitrofe, bacino d’utenza consolidata del Conservatorio di Benevento.