Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Campagna vaccinazioni: dopo incontro con Regione Lombardia in via di risoluzioni problematiche segnalate dalle organizzazioni sindacali

Campagna vaccinazioni: dopo incontro con Regione Lombardia in via di risoluzioni problematiche segnalate dalle organizzazioni sindacali

La Regione Lombardia ha convocato le organizzazioni sindacali di categoria, insieme all’USR, ANCI e rappresentanti delle varie associazioni, per fare il punto della situazione

12/03/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

COMUNICATO STAMPA
FLC CGIL – CISL SCUOLA – UIL SCUOLA RUA – SNALS – GILDA UNAMS
LOMBARDIA

La campagna vaccinale di tutto il personale scolastico, dalle scuole statali, alle scuole paritarie, ai centri di formazione professionale, alle scuole comunali e al personale degli appalti e servizi delle cooperative che operano nelle scuole, è partita l’8 marzo us..

Oggi Regione Lombardia ha convocato le OO.SS. di categoria, insieme all’ USR, ANCI e rappresentanti delle varie associazioni, per fare il punto della situazione.

Le ultime notizie dei giornali hanno creato allarmismo e preoccupazione rispetto al vaccino Astra Zeneca. Il lotto del vaccino segnalato è stato bloccato. Regione Lombardia, anche a seguito di comunicazione dell’AIFA sul vaccino AstraZeneca, proseguirà la campagna vaccinale.

L’incontro è stato convocato anche per le segnalazioni che come OO.SS. avevamo segnalato in merito ad alcune problematiche che non consentono, ad oggi, la prenotazione da parte di alcuni soggetti: gli over 65 e il personale supplente temporaneo nelle scuole statali.

Da Regione e da USR ci è stato assicurato che verrà verificata la problematica. Rispetto agli over 65 si controllerà la presenza negli elenchi inviati dal Ministero ed eventuale blocco per la prenotazione con la certezza che verrà risolto il problema.

Anche sul personale supplente temporaneo verrà predisposta la possibilità di prenotazione della vaccinazione o tramite richiesta di elenco alle scuole da parte di Regione e USR o tramite estrapolazione dal sistema informatico del Ministero. Per quanto riguarda la soluzione adottata verrà data comunicazione.

Continua l’azione delle OO.SS. regionali per la tutela della salute di tutte le lavoratrici e lavoratori.

Milano, 12 marzo 2021