Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Puglia » Un Ministro e il peso delle parole

Un Ministro e il peso delle parole

Il commento della FLC CGIL Puglia alle parole del Ministro dell’Istruzione Bussetti che ha consigliato agli insegnanti del Sud a impegnarsi di più.

11/02/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

“Duole dover constatare il disprezzo con cui il Ministro Bussetti ha commentato da Afragola, in provincia di Napoli, lo stato di abbandono in cui versano le scuole nel Sud”. Lo rende noto la FLC CGIL Puglia in una nota pubblicata sul sito regionale.

“Da anni in Puglia - si legge nella nota - la FLC CGIL ha denunciato lo stato di abbandono in cui versa la scuola meridionale per mancanza di fondi, per riduzione del tempo scuola, per carenza di organici docenti e ATA, per mancanza dei nidi e per diffusione delle classi pollaio”. “Da anni in Puglia la FLC CGIL, anche insieme alle altre organizzazioni sindacali chiede che alle studentesse e studenti delle scuole meridionali siano offerte le stesse opportunità formative che sono loro garantite nel resto del Paese - utilizzando, tra l’altro, personale scolastico in buona percentuale di provenienza meridionale!”.

Per la FLC CGIL Puglia il Ministro Bussetti oltre a scusarsi dovrebbe intervenire con “fatti precisi” a partire da un chiaro no all’autonomia differenziata.

Continua a leggere la notizia sul sito regionale della FLC CGIL Puglia.