Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Ricerca » CNR: finalmente al via la mappatura del personale sottoinquadrato

CNR: finalmente al via la mappatura del personale sottoinquadrato

Questo passaggio, fortemente sollecitato dalla FLC CGIL, è propedeutico alla formulazione dei bandi di concorso interno riservati al personale dipendente a tempo indeterminato.

10/08/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

Oggi, 6 agosto, l’Amministrazione CNR, dopo un lungo silenzio, ha finalmente inviato ai dipendenti la nota del DG, con la quale si avvia la mappatura del personale sottoinquadrato interessato a partecipare ai concorsi ex art. 22 comma 15 della cd. Legge Madia.
Questo necessario passaggio, fortemente sollecitato dalla FLC CGIL, è propedeutico alla formulazione dei bandi di concorso interno riservati al personale dipendente a tempo indeterminato, che auspichiamo saranno attivati già a settembre prossimo. Ricordiamo che il numero dei posti è quello previsto nel PTA attualmente in vigore, a meno di un adeguamento dello stesso secondo le indicazioni della Legge di conversione n. 8/2020 del decreto legge 162 del 30 dicembre 2019, il quale, oltre a differire la possibilità di applicazione dal triennio 2018/2020 al 2020/2022, dà la possibilità di aumentare dal 20 al 30% il numero dei posti che possono essere messi a disposizione per l’applicazione dell’art. 22 C.15:

Numero di posti nell’attuale PTA Numero di posti in caso di adeguamento dell’attuale PTA
Ricercatore 60 90
Tecnologo 16 24
Funzionario di Amm.ne 15 22
CTER 14 21

Da quanto si apprende dalla circolare i criteri di ripartizione dei posti e le modalità di svolgimento delle procedure concorsuali saranno oggetto di specifica approvazione del CdA CNR. Nella mappatura sono richiesti, oltre ai dati anagrafici, il titolo di studio posseduto e l’attuale afferenza; inoltre, per i candidati Ricercatori l’area strategica di interesse mentre, per i candidati Tecnologi, il settore tecnologico per il quale concorrerebbero. I moduli compilati dovranno essere inviati all’indirizzo mail: 22comma15@cnr.it

È stata inoltre specificata la possibilità di partecipare ad un solo bando ex art. 22 C.15. Ricordiamo che i concorsi saranno solo per titoli. La FLC CGIL mostra soddisfazione per questo primo importante passo nella direzione della risoluzione dell’annoso problema del sottoinquadramento, tema cha abbiamo sempre considerato centrale nel percorso di valorizzazione del personale.

La FLC CGIL ribadisce la necessità di mantenere la massima attenzione ai troppi quesiti ad oggi ancora senza risposta. Tra questi: i bandi per Ricercatore saranno suddivisi per Dipartimento, come annunciato al Tavolo di confronto con le OO.SS. o per Area Strategica, cosa che rappresenterebbe una frammentazione delle commissioni di concorso; per il profilo CTER sarà un unico bando?

La FLC CGIL, che sarà a supporto di tutto il personale interessato nella fase di “mappatura” chiede all’amministrazione, all’esito della mappatura, un confronto costruttivo, sulla formulazione dei bandi e ripartizione del numero dei posti, passaggio quanto mai delicato, tale procedura dovrà effettivamente rappresentare la valorizzazione professionale del personale sottoinquadrato.

Altre notizie da: