Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Ricerca » La maggioranza del personale del CNR è contrario allo stato giuridico per ricercatori e tecnologi

La maggioranza del personale del CNR è contrario allo stato giuridico per ricercatori e tecnologi

Il comunicato della FLC CGIL al personale del CNR relativo alla lettera inviata alle Ministre Marianna Madia e Stefania Giannini.

06/06/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

La FLC CGIL, pur apprezzando l’impegno del Dr. Vito Mocella per una maggiore trasparenza dell’attività svolta dal CdA del CNR, non può non rilevare l’uso improprio del suo ruolo fatto nel sottoscrivere la lettera alle Ministre Marianna Madia e Stefania Giannini come membro eletto dalla comunità scientifica del CNR.

Con questa comunità, che il DR. Mocella si è impegnato a rappresentare in toto, non ha avuto alcun confronto sul tema specifico trattato nella lettera altrimenti saprebbe che esiste una larga maggioranza contraria all’adozione dello stato giuridico per i Ricercatori & Tecnologi, le cui motivazioni non sono sicuramente quelle espresse nelle osservazioni alla bozza inviate alle Ministre Madia e Giannini.

La sua, quindi, è una posizione personale o, al limite, la posizione del sindacato fondato dallo stesso Dr. Mocella che non è certo il sindacato maggioritario nell’Ente.

La FLC CGIL invita quindi il Dr. Mocella ad aprire un reale confronto sul tema con TUTTO il personale dell’Ente.

Altre notizie da: