Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » Lettera del Min. Frattini all'ARAN

Lettera del Min. Frattini all'ARAN

A seguito delle pressioni in corso, successivamente alla mancata certificazione del CCL Ricerca da parte della Corte dei Conti, che ha condotto nella giornata di venerdì al comunicato del Comitato di settore che vi è stato inviato, anche il Ministro per la Funzione Pubblica ha scritto formalmente all’ARAN invitandola a convocare le parti.

18/02/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

A seguito delle pressioni in corso, successivamente alla mancata certificazione del CCL Ricerca da parte della Corte dei Conti, che ha condotto nella giornata di venerdì al comunicato del Comitato di settore che vi è stato inviato, anche il Ministro per la Funzione Pubblica ha scritto formalmente all’ARAN invitandola a convocare le parti.

A questo punto l’ARAN, tempestivamente interpellata, ha dichiarato per bocca del Presidente, l’intenzione di convocare le OO.SS. per la firma conclusiva appena ricevuto il parere scritto della Corte, cosa che dovrebbe avvenire nell’arco dei prossimi giorni.

E’ possibile ipotizzare quindi nel giro di pochi giorni la conclusione della vicenda contrattuale.

E’ bene in ogni caso, fino al ricevimento materiale della convocazione all’ARAN, mantenere forme di pressione negli enti del comparto, che tengano ovviamente conto delle positive novità delle ultime ore.

La Segreteria Nazionale

Roma, 18 febbraio 2002

______________________________________

Gentile Presidente,

come Le è noto, la Corte dei Conti ha deliberato di riferire al Parlamento sulle ipotesi di accordo relativi al comparto ricerca – quadriennio normativo 1998-2001 e bienni economici 1998-1999 e 2000-2001- ritenendo che permangano profili di problematicità nelle ipotesi stesse nonostante gli elementi di chiarimento ad integrazione forniti.

Le motivazioni del rapporto al Parlamento saranno rese note, a quanto è possibile presumere, nei prossimi giorni, ma credo sia indispensabile farsi carico immediatamente delle attese del personale interessato alla definizione dell’accordo di cui trattasi che, per le vicende del pari note, non ha potuto chiudersi nell’arco della pregressa tornata contrattuale 1998-2001.

Mi sembra, pertanto, utile che l’ARAN programmi, con le OO.SS. di comparto legittimate, un incontro da tenersi subito dopo l’acquisizione delle motivazioni del rapporto in parola, previa compiuta valutazione della situazione venutasi a creare e per tutte le conseguenti ipotesi operative.

Al riguardo, questo Dipartimento della Funzione Pubblica non mancherà di assicurare ogni attenzione e sostegno.