Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » Quanto interessa l'ISPRA al Ministro Galletti?

Quanto interessa l'ISPRA al Ministro Galletti?

Il Ministero non intende incontrare i sindacati. FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA denunciano l'assenza del ministero vigilante.

13/03/2017
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 9 marzo scorso al Ministero dell’Ambiente si è tenuto il presidio/assemblea dei lavoratori ISPRA per ottenere spiegazioni sulla mancata nomina del Presidente e CdA dell'Istituto.

Nonostante la richiesta d'incontro urgente con il Ministro inviata dai  Segretari Generali di categoria la scorsa settimana, abbiamo preso atto che il ministero non intende incontrarci per dare risposte concrete al rilancio dell’Istituto.

Il MATTM ha proceduto al commissariamento dell'Istituto, affidandolo a chi lo ha guidato negli ultimi anni e rispetto al quale le organizzazioni sindacali hanno più volte espresso un giudizio negativo rispetto alla lentezza della riorganizzazione.

Il commissariamento rappresenta un indebolimento dell'Istituto rispetto sia alla reale possibilità di svolgere attività di ricerca, sia ai compiti di protezione e tutela del territorio e dell'ambiente, soprattutto in questa delicata fase di partenza del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente (SNPA) istituito dalla Legge 28 giugno 2016, n. 132.

Le segreterie nazionali FLC CGIL, FIR CISL, UIL RUA denunciano l’assenza del ministero vigilante che con i suoi ritardi priva il Paese di una risorsa fondamentale per la protezione e la salvaguardia dell’ambiente.

L’ISPRA è patrimonio nazionale, non può sottostare ai capricci di una politica inefficiente.

Altre notizie da: