Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Anche a Caserta i lavoratori della scuola si mobilitano contro i tagli agli organici

Anche a Caserta i lavoratori della scuola si mobilitano contro i tagli agli organici

Comunicato stampa della FLC Cgil Caserta.

30/04/2008
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato stampa della FLC Cgil Caserta

Stamane 30 aprile 2008 le organizzazioni sindacali della Campania hanno occupato l'USR Campania e hanno ribadito le ragioni della protesta.
Il feroce taglio alla scuola campana ha definitivamente pregiudicato il sistema scolastico, peraltro afflitto già da problemi annosi e incancreniti quali la mancanza di idonee strutture scolastiche. Tra l'altro l'applicazione ragionieristica del disposto normativo della finanziaria 2008 pone i diversi livelli di dirigenza nelle condizioni di violare ormai sistematicamente la norma di definizione degli organici.

Nella provincia di Caserta la FLC Cgil è impegnata nella difficile raccolta di dati (l'Amministrazione, con inopinata decisione unilaterale, ha sospeso le informative provinciali) per contestare in tutte le sedi competenti ogni episodio di "scostamento" dalla cogenza di legge.

Si invitano a tal proposito tutti i lavoratori a segnalarci ipotesi di classi sovraffollate, classi con diversamente abili costituite con più di 20 alunni o con più di un diversamente abile per classe, violazione della legge sulla sicurezza in termini di capienza delle aule, mancanza di insegnanti di inglese nella scuola primaria, mancanza di copertura di organico per il tempo scuola minimo.

Caserta, 30 aprile 2008