Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Dirigenti scolastici » Concorso dirigenti scolastici: il 13 dicembre si svolgerà la prova scritta suppletiva

Concorso dirigenti scolastici: il 13 dicembre si svolgerà la prova scritta suppletiva

La partecipazione è riservata ai candidati della Sardegna e a tutti quelli ammessi con riserva dal giudice. Ancora in forse la conclusione del concorso entro il corrente anno scolastico.

11/12/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Nell’Avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 89 del 9 novembre 2018 era stata indicata la data del 13 dicembre per lo svolgimento della prova scritta suppletiva del concorso per dirigenti scolastici sospesa, com’è noto, per i 212 candidati della regione Sardegna a causa delle avverse condizioni meteorologiche.

Nella nota pubblicata il 6 dicembre scorso, il MIUR informa che la data del 13 dicembre 2018 sarà utilizzata anche per svolgere nel Lazio una prova scritta suppletiva per i candidati di regioni diverse dalla Sardegna muniti di ordinanze o decreti cautelari con cui è stata disposta la loro ammissione con riserva alla procedura concorsuale.

Sul sito dell’USR Lazio una comunicazione appena pubblicata rende noto che è stata individuata un’unica sede presso l’Università di Roma - Tor Vergata  per tutti i ricorrenti non residenti in Sardegna.

Lo svolgimento della prova suppletiva consentirà di avviare finalmente la correzione degli elaborati e di proseguire con le successive fasi della procedura, con l’auspicio di poterle concludere prima dell’inizio dell’anno scolastico 2019-2020 quando i nuovi dirigenti scolastici dovrebbero insediarsi nelle sedi loro assegnate.

Con il passare delle settimane diventa sempre più incerta la possibilità che il concorso possa concludersi in tempo utile per evitare che le reggenze nel prossimo anno scolastico superino la quota record di 2.500.

Continueremo a seguire la procedura del concorso e a sollecitare l’amministrazione affinché non si perda ulteriore tempo e si riesca ad assicurare a tutte le scuole dimensionate la presenza di un dirigente scolastico titolare a partire dal 1 settembre 2019.