Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Il Tribunale di Arezzo riconosce il diritto all’IIS sulle ore eccedenti

Il Tribunale di Arezzo riconosce il diritto all’IIS sulle ore eccedenti

Il Tribunale di Arezzo ha accolto un ricorso proposto da un docente al fine di ottenere il pagamento delle quote di indennità integrativa speciale sulle ore eccedenti il normale orario di cattedra

04/03/2005
Decrease text sizeIncrease  text size

Già qualche tempo fa il Tribunale di Firenze aveva riconosciuto il diritto di un docente di Scienze Naturali - che prestava un servizio d’insegnamento di 20 ore settimanali – all’indennità sulle due ore eccedenti l’orario d’obbligo.

Adesso, il Tribunale di Arezzo, in funzione di giudice del lavoro, con la sentenza che pubblichiamo, confermando un’orientamento ormai pacifico della giurisprudenza, ha accolto un ricorso proposto da un docente al fine di ottenere il pagamento delle quote di indennità integrativa speciale sulle ore eccedenti il normale orario di cattedra.

Nella sentenza in questione il Giudice afferma che il diritto alla predetta indennità sorge con l’applicazione della norma contrattuale di cui all’art. 70 del CCNL vigente.

Roma, 4 marzo 2005