Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Infanzia. Il Coordinamento interassociativo chiede un incontro al Ministro Fioroni

Infanzia. Il Coordinamento interassociativo chiede un incontro al Ministro Fioroni

Con la riscrittura delle Indicazioni Nazionali è inevitabile porre mano alle questioni di carattere organizzativo e ordinamentale per la piena affermazione e il riconoscimento della scuola dell’infanzia.

17/05/2007
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Coordinamento interassociativo per le politiche dell'infanzia e della sua scuola ha chiesto formalmente un incontro al Ministro della Pubblica Istruzione. La richiesta è stata avanzata dai segretari generali delle organizzazioni sindacali FLC Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e dai presidenti delle associazioni professionali che fanno parte del Coordinamento (Aimc, Andis, Cidi, Fnism, Mce).

Dopo l'audizione riguardante i documenti per la riscrittura delle Indicazioni Nazionali, il Coordinamento ha ritenuto inevitabile un confronto più specificatamente politico sulle questioni di carattere ordinamentale che riguardano la scuola dell'infanzia. Già in sede di audizione con la Commissione Ceruti, infatti, il Coordinamento aveva evidenziato come la revisione/riscrittura delle Indicazioni Nazionali debba essere accompagnata da provvedimenti normativi miranti alla generalizzazione qualitativa, all'individuazione di standard di funzionamento e qualità del servizio educativo scolastico, alla formazione del personale, all'adeguamento dell'edilizia affinché il ruolo e la funzione della scuola dell'infanzia possano essere pienamente riconosciuti ed esercitati.

Roma, 17 maggio 2007

Tag: fnism