Home » Scuola » Precari » Graduatorie di istituto docenti: come associare i punteggi delle precedenti classi di concorso con le nuove

Graduatorie di istituto docenti: come associare i punteggi delle precedenti classi di concorso con le nuove

Come utilizzare al meglio i titoli e i servizi su più classi di concorso.

16/06/2017
Decrease text sizeIncrease  text size

Come noto le graduatorie di istituto del personale docente della scuola secondaria saranno costituite sulla base delle nuove classi di concorso (vedi i codici da utilizzare) e pertanto è opportuno, per chi deve presentare la domanda di aggiornamento,  riepilogare come avviene l’associazione con i punteggi già dichiarati per le classi di concorso del pregresso ordinamento.

Nel caso di corrispondenza 1 a 1 tra vecchie e nuove classi di concorso (una nuova classe di concorso nella quale confluisce una sola classe del pregresso ordinamento) si tratta semplicemente di indicare le due classi di concorso (vecchio codice, nuovo codice) e i punteggi già acquisiti nella vecchia (nella sezione B4 del modello A1 o nella sezione B3 dei modelli A2 e A2bis). 

graduatorie docenti vecchi e nuovi A2-2

Nel caso invece di una corrispondenza 1 a molti (una nuova classe di concorso nella quale confluiscono due o più classi del pregresso ordinamento), l’operazione è un po’ più complessa.
Si deve scegliere da quale delle precedenti classi di concorso acquisire il punteggio maturato (di solito quella con il più alto) e indicarla, come nel caso precedente, nella sezione B4 del modello A1 o nella sezione B3 dei modelli A2 e A2bis.
Se si ha punteggio di servizio in una o più delle altre classi di concorso confluite (diverse da quella indicata), per non perderlo occorre dichiararlo nuovamente e chiederne la rivalutazione.
Le situazioni che possono determinarsi sono illustrate di seguito:

Seconda fascia

  • Servizi in una delle altre classi di concorso (diverse da quella indicata) confluite nella nuova dichiarati direttamente per quella classe di concorso.
  • Servizi in una delle altre classi di concorso (diverse da quella indicata) confluite nella nuova dichiarati come non specifici per la classe di concorso a cui si è associata la nuova.

Poiché tali servizi sono ora specifici per la nuova classe di concorso (quindi valutati al 100%) occorre chiederne la rivalutazione utilizzando le opzioni previste nella sezione D1 del modello di domanda (A1).

Terza fascia

  • Servizi in una delle altre classi di concorso (diverse da quella indicata) confluite nella nuova dichiarati per quella classe di concorso e valutati al 50% per la classe di concorso a cui si è associata la nuova.

Poiché tali servizi sono ora specifici (quindi valutati al 100%) per la nuova classe di concorso occorre chiederne la rivalutazione utilizzando le opzioni previste nella sezione D1 del modello di domanda (A2 e A2bis).

Vediamo un esempio

Nella nuova classe di concorso A040 sono confluite le precedenti A034 e A035. Un docente era già inserito in III fascia per entrambe e aveva 60 punti per A034 e 30 punti per A035. Associa la nuova A040 alla pregressa A034 (quella con miglior punteggio). Nei precedenti aggiornamenti aveva dichiarato un servizio di un intero anno scolastico svolto su A035 che era stato valutato a metà (6 punti) per la A034.
Lo dichiarerà nuovamente, come nella immagine che segue, in modo da ottenere il punteggio pieno in luogo di quello dimezzato.

graduatorie docenti servIzi rivalutati A2

Altre schede di approfondimento

Tutta la documentazione e i materiali di supporto sono disponibili nel nostro speciale.

Presso le nostre sedi locali è stato predisposto uno specifico servizio di consulenza.