Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
Home » Scuola » Precari » TFA Speciali (PAS): incontro al MIUR sull'avvio dei corsi previsto per dicembre 2013

TFA Speciali (PAS): incontro al MIUR sull'avvio dei corsi previsto per dicembre 2013

La FLC presenta una serie di richieste.

14/11/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 13 novembre si è tenuto un incontro al MIUR per analizzare le problematiche connesse all'avvio dei TFA speciali (PAS).

In premessa l'Amministrazione (Dipartimento Istruzione e Direzione Generale dell'Università) e le organizzazioni sindacali hanno convenuto sulla necessità di calendarizzare incontri periodici finalizzati a seguire e risolvere problemi che dovessero via via sorgere nello svolgimento dei percorsi.

L'Amministrazione, in particolare, ha illustrato uno schema di decreto direttoriale con il quale saranno definiti:

  • i criteri di ripartizione dei candidati sia a livello temporale che a livello territoriale
  • le modalità di svolgimento dei corsi (calendario, durata complessiva, riconoscimento dei crediti, ecc.)

E' stato garantito che tutta la procedura sarà curata direttamente dagli uffici centrali e periferici del ministero dell'istruzione. In particolare sarà responsabilità del MIUR

  • verificare la validità delle domande degli aspiranti
  • compilare gli elenchi
  • ripartire i candidati negli anni e/o a livello territoriale.

La FLC esprime soddisfazione per l'accoglimento della propria proposta, fatta già diversi mesi fa, di costituzione di un tavolo permanente di confronto sui PAS.

Nel merito la FLC ha ribadito le seguenti richieste:

  • il servizio relativo all'a.s. 2012/13 deve essere considerato in ogni caso utile ai fini della maturazione dei requisiti per l'accesso ai PAS
  • l'avvio e la chiusura dei percorsi deve avvenire in tempi rapidi e contestualmente per tutti gli ordini e gradi di scuola e per tutte le classi di concorso, comprese quelle afferenti alle istituzioni AFAM e quelle con un numero limitato di aspiranti
  • devono essere superate le perplessità e le resistenze che sono emerse in alcune Università riguardo ai PAS relativi alla scuola dell'infanzia e alla scuola primaria
  • deve essere definito un costo standard contenuto valido per tutte le istituzioni universitarie e AFAM per la frequenza dei corsi
  • devono essere esperite tutte modalità organizzative affinché sia garantita la possibilità di frequenza dei corsi per i docenti in servizio
  • deve essere data la possibilità di congelare i percorsi in atto per accedere ai PAS
  • devono essere valorizzati i crediti eventualmente acquisiti in percorsi ordinari.

La FLC si è impegnata ad inviare in tempi rapidi osservazioni e proposte sul decreto direttoriale organizzativo.

Il prossimo incontro è previsto fra due settimane.