Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Programma di sperimentazione e finanziamenti L. 440/97 - Lettera del Coordinamento Unitario

Programma di sperimentazione e finanziamenti L. 440/97 - Lettera del Coordinamento Unitario

La direttiva 180 del 19.7.99 ha definito le priorità d'intervento ed i criteri generali di riparto delle risorse 1999 destinate dalla L. 440/97 a sostenere la realizzazione di obiettivi funzionali al processo di rinnovamento del sistema scolastico.

19/11/1999
Decrease text sizeIncrease  text size

DOCUMENTO DEL DIRETTIVO NAZIONALE DEL COORDINAMENTO UNITARIO
DIRIGENTI SCOLASTICI CGIL - CISL - UIL SU:
PROGRAMMA DI SPERIMENTAZIONE E FINANZIAMENTI L. 440/97

La direttiva 180 del 19.7.99 ha definito le priorità d'intervento ed i criteri generali di riparto delle risorse 1999 destinate dalla L. 440/97 a sostenere la realizzazione di obiettivi funzionali al processo di rinnovamento del sistema scolastico.

La progettazione e l'attuazione del programma nazionale di sperimentazione di cui al D.M. 179/99 ovvero di attività di arricchimento ed ampliamento dell'offerta formativa anche nel quadro dell'integrazione di sistema, richiedono, per la complessità di realizzazione finalizzata anche a sperimentare l'elevamento dell'obbligo scolastico ai sensi della L. 9/99, accanto all'impegno collegato alla elaborazione didattica, un ruolo forte innanzitutto di promozione e, quindi, di coordinamento e di gestione da parte dei capi d'istituto.

La lettera-circolare 194/99 che fornisce indicazioni e precisazioni in ordine alla gestione dei finanziamenti, mentre prevede esplicitamente il compenso a favore del personale docente ed A.T.A. impegnato in tali attività, non prevede altrettanto per i capi d'istituto per i quali non c'è motivo di essere esclusi da tale riconoscimento.

Si ritiene pertanto che, nello spirito della legge di finanziamento e della normativa di riferimento, vada presa in considerazione una modalità di compenso, magari forfettizzato, in modo da riconoscere, quando sussistano, i connessi impegni professionali.

Ciò anche a garanzia di una uniformità di trattamento evitando, come in parte è già accaduto, che le soluzioni siano individuate caso per caso con evidente rischio di sperequazione retributiva.

Roma, 19 novembre 1999

Approvato all'unanimità

___________________

CGIL SCUOLA - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA

Roma, 19 novembre 1999

Al Dott. Giovanni Trainito
Capo di Gabinetto Ministero P.I.

Al Dott. Giuseppe Cosentino
Direttore Generale Ministero P.I.

Loro Sede

Il Direttivo Nazionale del Coordinamento Unitario Dirigenti Scolastici CGIL CISL UIL, nella riunione del 5 novembre u.s, ha evidenziato, tra gli altri, uno specifico problema, formalizzato nel Documento approvato all'unanimità che alleghiamo alla presente nota.

Le scriventi Segreterie Nazionali dei Sindacati Scuola Confederali, nell'assumere la problematica esposta e nel condividere la motivata soluzione proposta, invitano le SS.LL. a voler integrare i contenuti della Lettera/Circolare n° 194/99 nel senso suggerito dal Documento del Coordinamento Unitario.

Distinti saluti

CGIL SCUOLA - E. Panini
CISL SCUOLA - D. Colturani-S. D'Ambrosio
UIL SCUOLA - M. Di Menna