Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Retribuzioni personale della scuola: il comunicato NoiPA sulle operazioni di aggiornamento dei dati

Retribuzioni personale della scuola: il comunicato NoiPA sulle operazioni di aggiornamento dei dati

Il sistema renderà possibile effettuare operazioni di aggiornamento dei dati anche durante l'elaborazione stipendiale.

29/08/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Il sistema NoiPA, con messaggio 112 del 29 agosto 2014, rende noto che è in corso un'ottimizzazione del nuovo processo di emissione stipendiale per i supplenti, in fase di rilascio.

In questa ottica, il nuovo processo di emissione stipendiale consentirà agli utenti, attraverso le varie applicazioni e le funzioni self service disponibili sul portale, di effettuare operazioni di aggiornamento dei dati anche durante l’elaborazione stipendiale.

Al fine di un miglioramento dei servizi all'utenza, il sistema permetterà di anticipare temporalmente la disponibilità di molte funzionalità applicative, self service e di altri servizi erogati da NoiPA rispetto alla conclusione della elaborazione.

La durata prevista della chiusura delle linee per consentire le operazioni tecniche in atto sarà di circa 48 ore e la disponibilità delle funzioni di aggiornamento sarà resa evidente tramite un apposito messaggio sulla pagina di accesso al portale.

Nel messaggio vengono anche indicate le principali operazioni che saranno rese disponibili all’utenza col nuovo processo di emissione stipendiale.

Saranno disponibili anche tutti i servizi del self service di NoiPA - detrazioni familiari a carico, modalità di riscossione e residenza fiscale e/o domicilio - con l’avvertenza che gli aggiornamenti diverranno effettivi dal pagamento successivo alla rata stipendiale in elaborazione.

Il processo di emissione stipendiale sarà oggetto di ulteriori adeguamenti che in futuro consentiranno anche lo sblocco delle restanti funzioni applicative di aggiornamento, non ancora disponibili all’utenza, nonché degli altri self service 'Piccolo Prestito e Previdenza Complementare'.