Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Schemi regolamenti attuativi: i testi definitivi peggiorano quanto avevamo già anticipato

Schemi regolamenti attuativi: i testi definitivi peggiorano quanto avevamo già anticipato

Sono disponibili le bozze di regolamento relative alla riorganizzazione della rete scolastica e alla revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione, approvate dal Consiglio dei Ministri di giovedì 18 dicembre 2008.

22/12/2008
Decrease text sizeIncrease  text size
Vai agli allegati

Scuola: il Governo scommette sull'ignoranza

Pubblichiamo in allegato le bozze di regolamento relative alla riorganizzazione della rete scolastica e alla revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione.

Tali bozze corrispondono a quanto licenziato dal Consiglio dei Ministri di giovedì scorso e rese disponibili dal Ministero dell'Istruzione nella giornata di oggi, 22 dicembre. Tali bozze sostituiscono, quindi, quelle da noi pubblicate il 18 dicembre e su queste bozze si dovranno ora pronunciare il Consiglio di Stato e la Conferenza Unificata Stato-Regioni.

Nei prossimi giorni pubblicheremo una analisi comparativa tra i testi precedentemente pubblicati e quelli licenziati dal Consiglio dei Ministri.

Da una prima, veloce lettura rileviamo un chiarimento rispetto al modello di tempo pieno che, si dice al comma 4 dell'articolo 4, è senza compresenze, dalla prima all'ultima classe della scuola primaria. Ciò, quindi, non fa che confermare il nostro giudizio negativo sull'intera manovra a fronte della distruzione del modello di scuola primaria che tanti importanti e positivi risultati ha prodotto in questi anni, con buona pace della qualificazione del nostro sistema di istruzione tanto predicato dal ministro e da tutto il Governo.

Roma, 22 dicembre 2008

Allegati