Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Stabilizzati i docenti precari della scuola di musica Mancinelli di Orvieto

Stabilizzati i docenti precari della scuola di musica Mancinelli di Orvieto

Orvieto un po’ meno… precaria

20/11/2007
Decrease text sizeIncrease  text size

L’accordo, sottoscritto il 16 novembre, è stato raggiunto dopo una lunga trattativa che ha visto coinvolti i lavoratori, l’associazione musicale che gestisce la scuola, il comune di Orvieto e le Organizzazioni sindacali della CGIL confederali e di categoria.

Di seguito il testo del comunicato della CdLT di Orvieto, Nidil Cgil Terni e FLC Cgil Nazionale e provinciale.

Roma, 20 novembre 2007
_____________________

Orvieto un po’ meno… precaria

Venerdì 16 Novembre è stato firmato l’accordo per la stabilizzazione dei docenti precari della Scuola Comunale di Musica di Orvieto attraverso la trasformazione dei contratti di lavoro a progetto in rapporti di lavoro a tempo determinato.

L’accordo sottoscritto tra Associazione Musicale Luigi Mancinelli, Camera del Lavoro di Orvieto, Nidil Terni e FLC Cgil Nazionale e Provinciale con il visto del Comune di Orvieto a firma dell’Assessore alla Cultura, rappresenta un risultato di grande valore in quanto riconosce alle lavoratrici ed ai lavoratori, in alcuni casi precari anche da oltre 20 anni, stabilità occupazionale e l’applicazione di tutte le tutele previste dal CCNL di riferimento.

Si tratta di lavoratrici e lavoratori particolarmente qualificati per i quali fino ad oggi, almeno in modo formale, non era garantito neanche il rinnovo del contratto a progetto. Con questo accordo, per i lavoratori con un minimo di dieci ore settimanali di docenza, oltre all’assunzione a tempo determinato, si garantisce il diritto di precedenza nella riassunzione per gli anni successivi e il completamento di orario per i docenti part-time. Si prevede inoltre, che i lavoratori non stabilizzati in questa fase, lo saranno al raggiungimento di un minimo di 10 ore di docenza settimanale.

L’ accordo è per noi di grande soddisfazione, in quanto in Umbria è il primo percorso di stabilizzazione che si definisce nel settore delle scuole di musica comunali ed uno dei primi a livello nazionale, aprendo così un precedente per tutte le altre realtà similari.

Come Organizzazione Sindacale:

  • esprimiamo grande apprezzamento per l’impegno profuso dal rappresentante dei lavoratori precari e dagli stessi lavoratori a sostegno del percorso di stabilizzazione;

  • riconosciamo il valore del contributo fornito prima dal Consiglio Comunale di Orvieto con l’approvazione il 31 Gennaio 2007 dell’Ordine del giorno“ Tutela e stabilizzazione dei lavoratori parasubordinati”, poi della Giunta Municipale la quale con un proprio atto deliberativo si è impegnata al superamento del precariato nell’ambito del territorio comunale, in particolare all’interno della stessa amministrazione e nelle strutture ad essa correlate;

  • diamo atto del grande impegno e del senso di responsabilità del Presidente e del Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Mancinelli che hanno consentito il conseguimento di questo importante risultato.

La precarietà è diventata una condizione non transitoria ma strutturale che riguarda in maniera significativa l’intero mercato del lavoro non solo in tutto il paese ma anche nel nostro territorio. Per questo la firma dell’accordo,dopo quello recentemente sottoscritto per la stabilizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori precari presso il Comune di Orvieto, rappresenta un importante passo avanti per riconfermare la centralità del lavoro stabile.

Il nostro impegno sindacale sarà sempre più determinato nel tentare di ricondurre i rapporti di lavoro precari verso le tipologie di lavoro sicuro e tutelato, ridando una prospettiva di vita dignitosa a tutti i lavoratori.

Roma, 20 novembre 2007