Sciopero scuola 30 maggio 2022, cosa chiediamo

Home » Scuola » Una petizione per sbloccare le immissioni in ruolo dei precari

Una petizione per sbloccare le immissioni in ruolo dei precari

Una petizione per sbloccare le immissioni in ruolo dei precari

06/11/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

CGIL SCUOLA CISL SCUOLA UIL SCUOLA

Al Presidente della Repubblica
Ai Presidenti di Camera e Senato
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Ai Segretari dei partiti politici
LL.SS

Noi sottoscritti, lavoratori docenti ed ata, inseriti nelle graduatorie per le immissioni in ruolo

DENUNCIAMO

la decisione dei Ministri dell’Economia e dell’Istruzione di non procedere ad alcuna nomina in ruolo per l’anno 2002-’03.

Questa decisione è incomprensibile ed inaccettabile a fronte di decine di migliaia di posti vacanti sia per l’insegnamento che per i lavori ausiliari, tecnici ed amministrativi.

Questa decisione ci penalizza pesantemente ed introduce incertezza nel funzionamento della scuola.

Noi sottoscritti, lavoratori docenti ed ata, firmatari di questo appello

DENUNCIAMO

una politica scolastica che sta riducendo pesantemente il numero dei posti in organico e

CHIEDIAMO

un urgente intervento delle SS.VV per ripristinare la situazione di diritto dando certezza alle immissioni in ruolo per il corrente anno scolastico e per quelli a venire.

Roma, 25 novembre 2002