Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » AFAM » AFAM, cessazioni e trattenimento in servizio: entro il 31 gennaio 2009 le domande

AFAM, cessazioni e trattenimento in servizio: entro il 31 gennaio 2009 le domande

Definite le modalità per l'applicazione dell'art. 72 della Legge 133/08 e la tempistica dei vari adempimenti per l'a.a. 2009/2010.

07/01/2009
Decrease text sizeIncrease  text size

Con nota prot. 8993 del 12 dicembre 2008, il Miur ha comunicato le procedure e le scadenze per le domande di cessazione e di trattenimento in servizio per il personale docente, tecnico e amministrativo delle Accademie, dei Conservatori di Musica e degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche.

Nella nota vengono fornite indicazioni operative sulla "corretta" applicazione delle disposizioni sulla discrezionalità del trattenimento in servizio previste dall'articolo 72 della legge 133/08 e precisate nella circolare n. 10 della Funzione Pubblica.

Vi sono alcune novità che, parimenti al restante personale della Pubblica Amministrazione, modificano posizioni consolidate nelle nostre istituzioni e precisamente:

  • la possibilità di rimanere in servizio oltre i 65 anni di età (al massimo per un biennio), non è più di esclusiva facoltà del lavoratore ma essa è subordinata alle esigenze dell’Amministrazione;

  • l'Amministrazione ha la possibilità di collocare a riposo d'ufficio il personale che abbia già maturato i 40 anni di contribuzione;

  • gli Organi di governo e di gestione di ogni Accademia e Conservatorio hanno la competenza esclusiva a determinare i criteri generali per la corretta applicazione delle nuove procedure e ad assumere le delibere necessarie a garantire trasparenza e correttezza amministrativa;

  • le delibere adeguatamente motivate devono tener conto di esigenze didattiche e gestionali oggettive evitando discrezionalità;

  • poiché il Consiglio di Amministrazione è l’organo responsabile della decisione, è molto importante che sia messo in condizione di deliberare dopo che il Consiglio Accademico per i professori e il Direttore Amministrativo per il personale tecnico e amministrativo, hanno fatto il loro dovere con trasparenza, grande senso di responsabilità assumendo a riferimento per le proprie decisioni elementi oggettivi e di concreta esigenza didattica, funzionale e gestionale.

Per il personale dell'AFAM i requisiti per la pensione di anzianità per il 2009 sono di 35 anni di contributi congiunti ad almeno 58 anni di età anagrafica (per l'intero anno e non solo per il primo semestre).
Restano confermati: il diritto alla pensione di anzianità al raggiungimento dei 40 anni di contributi e il diritto alla pensione di vecchiaia al raggiungimento dei 65 anni di età (60 anni per le donne).

SCADENZE

  • La domanda va presentata all’Istituzione di appartenenza e, nel caso di domanda di cessazione, anche direttamente alla competente sede provinciale dell’INPDAP entro il 31 gennaio 2009;

  • Le Istituzioni devono accertare la sussistenza o meno del diritto al trattamento pensionistico entro il 20 febbraio 2009;

  • Le domande dovranno essere accettate o rifiutate entro il 1 marzo 2009.

Roma, 16 dicembre 2008