Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Università » AFAM » AFAM e nomine: possibile per l’anno accademico 2020/2021 la presa di servizio con modalità telematiche

AFAM e nomine: possibile per l’anno accademico 2020/2021 la presa di servizio con modalità telematiche

In caso di proroghe dei contratti a tempo determinato, la presa di servizio non è necessaria.

19/10/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Ministero dell’Università e della Ricerca con nota 11797 del 16 ottobre 2020 chiarisce che, alla luce dell’emergenza epidemiologica e tenuto conto delle numerose richieste giunte dalle istituzioni Afam, è possibile il ricorso alla presa di servizio telematica laddove le istituzioni, anche parzialmente, stiano svolgendo le attività con modalità a distanza.

In caso di proroga del contratto a tempo determinato come previsto dalla nota 10719 del 25 settembre 2020 non è prevista la presa di servizio.

Si tratta di disposizioni positive sia nel merito, in quanto volte a semplificare procedure consuete che nell’attuale situazione potrebbero risultare “pericolose”, sia per la tempistica, in quanto emanate prima dell’avvio del nuovo anno accademico.