Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Università » AFAM » AFAM: l'incontro al MIUR sulle linee guida per le Commissioni che stanno lavorando alle graduatorie

AFAM: l'incontro al MIUR sulle linee guida per le Commissioni che stanno lavorando alle graduatorie

Quasi chiuso l'iter per la stabilizzazione dei direttori di ragioneria e dei collaboratori. Il prossimo incontro sul regolamento per il reclutamento del personale.

05/09/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

L'incontro che si è tenuto al Ministero dell'Istruzione il 4 settembre 2014, in merito alle linee guida da inviare alle Commissioni costituite per la formazione delle graduatorie nazionali supplenze docenti di cui al DM 526/14, è stato utile a chiarire alcune preoccupazioni diffuse e necessario per fare in modo che vi siano comportamenti e interpretazioni omogenei. Le indicazioni operative non superano eventuali problemi del bando stesso ma se vi sarà applicazione uniforme forse si potranno evitare contenziosi inutili e dannosi.

La discussione si è sviluppata per blocchi di problematiche: requisiti di accesso, individuazione graduatorie -art. 2- con particolare attenzione alle problematiche sorte per effetto dei nuovi settori disciplinari e relativi campi paradigmatici, valutazione del servizio e punteggi corrispondenti di cui all'art. 9.

La parte sindacale ha ribadito che le linee guida devono essere coerenti con il bando e rispettare i principi in esso contenuti, soprattutto per quanto riguarda i requisiti di accesso in esso prescritti:

  • triennio com arco temporale di riferimento e prevalenza del servizio che orienta la scelta della graduatoria, anche se l'applicazione letterale del dettato normativo non sempre rende giustizia della equa spendibilitá del servizio stesso (T.D e co.co.co...)
  • servizio prestato all'estero da valutare non come requisito ma come servizio aggiuntivo in stretta applicazione dell'art.19
  • valutazione solo del servizio prestato nei corsi di I e II livello come previsto dal DM
  • servizio prestato nei pre accademici, nelle scuole libere del nudo ecc... sulla base di bandi specifici e per cattedre non in organico e discipline, non classificato
  •  precisazione necessaria della valutazione prevista all'art.9 del bando, con particolare riferimento al punteggio massimo attribuibile  per ogni anno al tempo determinato e ai contratti co.co.co o altra tipologia, e precisamente: punti 3.60 per il servizio prestato come TD sulla stessa disciplina della graduatoria scelta e punti 1.80 per il servizio TD su altra disciplina; punti 2.40 per il servizio prestato con contratti co.co.co. o altra tipologia sulla stessa disciplina della graduatoria scelta e punti 1.20 per altra disciplina.

Ad ogni modo, un anno accademico non può avere una valutazione superiore al massimo del punteggio e, qualora vi fossero situazioni in cui il candidato ha insegnato per l'intero anno accademico la disciplina X con contratto a T.D. e contemporaneamente ha prestato servizio come co.co.co., anche se l'ammontare delle ore è pari o superiore a 125 ore, non può utilizzare lo stesso anno per due graduatorie e nemmeno potrà avere una valutazione superiore punti 3.60.

Le casistiche sviluppate sono state numerose e anche complesse, è però verosimile pensare che ve ne saranno moltissime altre tra le circa 2000 domande presentate. Il Ministero ha precisato che tutte le domande che sono state presentate in modalità diversa da web saranno scartate perché non conformi al bando.

Come FLC CGIL abbiamo ricordato la nostra contrarietà all'esclusione dei docenti che hanno prestato servizio nelle cinque accademie cosiddette storiche, finanziate dagli Enti Locali e, proprio perché riconosciute pubbliche, sono state finanziate con un contributo previsto dalla stessa Legge 128 e dallo stesso articolo 19, due commi dopo!

Però viene valutato il servizio prestato, all'estero! Tutti i Sindacati presenti al tavolo hanno concordato nelle argomentazioni su riportate ed espresso posizioni unitarie e chiesto che le linee guida siano inviate con sollecitudine alle Commissioni.

Sul sito sono pubblicate tutte le Commissioni costituite presso le Istituzioni come da allegato C del DM 526.

In chiusura della riunione, la dott.Montesarchio, Vice Capo Gabinetto del MIUR, ha informato i presenti che si sta chiudendo l'iter burocratico-amministrativo che consente la stabilizzazione dei direttori di ragioneria e dei collaboratori per tutte le unità richieste.

La prossima settimana sarà fornita l'informativa completa e puntuale delle operazioni. Inoltre, è in via di pubblicazione il decreto con l'elenco degli "idonei" aspiranti alla carica di esperti nei Consigli di Amministrazione delle Istituzioni dell'AFAM e il decreto con il quale il Ministro ha costituito il "cantiere dell"AFAM" , formato da dieci esperti che dovranno costruire una proposta per l'alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Infine, ci è stata data comunicazione che è di prossima convocazione un incontro che avrà all'ordine del giorno il regolamento per il reclutamento del personale.