Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Università » Riformare il preruolo nelle Università

Riformare il preruolo nelle Università

FLC CGIL, ADI, CRNSU, LINK e Rete 29 aprile ne discutono a Roma il 28 aprile alle ore 14 all’Hotel Nazionale di Piazza Montecitorio con i parlamentari di Camera e Senato.

18/04/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Nella sala Cristallo dell’Hotel Nazionale a Piazza Montecitorio FLC CGIL, ADI, CRNSU, LINK e Rete 29 aprile confronteranno, con i parlamentari di Camera e Senato, le loro proposte sull’individuazione di un nuovo percorso preruolo che porti alla riforma del reclutamento per quanto riguarda la docenza universitaria. La riunione avrà inizio alle ore 14,00.
Guarda la registrazione dellevento.

In particolare la FLC CGIL, già nell’assemblea nazionale del 1 e 2 ottobre 2015 ha prodotto una propria elaborazione che parte dal superamento dell’assegno di ricerca e del ricercatore a tempo determinato di tipo a) per arrivare ad un’unica figura preruolo con un rapporto di lavoro subordinato e con un percorso di tenure track che porti ad abbreviare in maniera consistente l’attuale periodo di precariato, riportandolo ad un livello equiparabile a quello degli altri paesi europei.

È infatti una anomalia tutta italiana la durata di questo percorso che porta a diventare professori universitari a 50 anni.

L’Italia, come è stato messo bene in luce dalla ricerca commissionata dalla FLC CGIL spreca le risorse che investe nella formazione dei suoi giovani. Solo il 3% dei precari dell’Università riesce a rimanere nel sistema universitario!

È allora indispensabile porre mano con urgenza alla ridefinizione del preruolo ed alla istituzione del ruolo unico della docenza universitaria, tornando ad investire in istruzione e ricerca, a partire dal diritto allo studio, e promuovendo un piano straordinario di assunzioni di personale docente e tecnico- amministrativo, senza il quale qualunque idea di riforma è velleitaria e potenzialmente dannosa.

Scarica il volantino