Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Personale ATA » Organici scuola 2015/2016: personale ATA, i sindacati chiedono un incontro al Ministro

Organici scuola 2015/2016: personale ATA, i sindacati chiedono un incontro al Ministro

I sindacati inviano anche una richiesta d’incontro urgente alla Ministra Giannini, in relazione agli annunciati tagli agli organici del personale ATA.

12/06/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

Sempre a seguito dell’informativa fornita dal Ministero nel corso dell’incontro dell’11 giugno 2015, circa i tagli all’organico ATA, le organizzazioni sindacali hanno anche inviato una richiesta d’incontro urgente alla Ministra Giannini.

Intendiamo ribadire il nostro netto dissenso nei confronti dei tagli imposti dal Governo, dal momento che ogni anno vengono autorizzati dal MIUR circa 5.000 posti in più sull’organico di fatto per rimuovere in concreto le difficoltà organizzative, assicurare il regolare funzionamento delle scuole e garantire l’applicazione delle normative di sicurezza.

La Ministra dovrà prendere atto della gravità di questa situazione e convocarci in modo sollecito per affrontare tutti i problemi e le ricadute connessi alla funzionalità delle scuole.

_______________________

Roma, 12 giugno 2015

Al Ministro Stefania Giannini
M.I.U.R

Oggetto: Richiesta incontro urgente

Le scriventi Organizzazioni sindacali chiedono un incontro urgente in relazione agli annunciati tagli agli organici del personale ATA, convinte che sia più che mai indispensabile non compromettere con un ulteriore impoverimento di risorse la possibilità di far fronte alle effettive esigenze della scuola dell’autonomia, possibilità che va invece adeguatamente sostenuta a partire dalle necessarie modifiche a quanto previsto dalla Legge di Stabilità, come da tempo viene rivendicato.

Nel dare conto che a seguito dell’incontro di informativa avvenuto il giorno 11 giugno, avente ad oggetto l’organico del personale ATA per l’anno scolastico 2015/2016, le scriventi Organizzazioni sindacali hanno inviato alla Direzione del Personale della Scuola in data odierna la richiesta di attivazione del tavolo di concertazione ai sensi dell’art.5 del vigente CCNL di comparto, si ribadisce il netto dissenso già espresso in tale seduta verso ulteriori riduzioni a una dotazione organica di diritto già dimostratasi insufficiente a garantire il regolare funzionamento delle istituzioni scolastiche.

E’ evidente, oltre all’incongruità, anche l’impossibilità per la scuola di sopportare il taglio di 2020 posti tra assistenti amministrativi e collaboratori scolastici, quando nell’anno scolastico in corso già si è reso necessario, per garantire il normale funzionamento del servizio scolastico, un incremento di quasi 5000 posti in organico di fatto.

 Confidando in un sollecito riscontro, data l’urgenza delle questioni che vengono poste, si porgono distinti saluti

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL  Scuola
Francesco Scrima
UIL  Scuola
Massimo Di Menna
SNALS  Confsal
Marco Paolo Nigi
GILDA Unams
Rino Di Meglio