Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Scuola » Docenti » Secondo Ciclo » Esami di Stato 2017/2018: pubblicata l’annuale ordinanza ministeriale

Esami di Stato 2017/2018: pubblicata l’annuale ordinanza ministeriale

Fornite anche indicazioni per i corsi sperimentali.

04/05/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Con l’ordinanza ministeriale 350 del 2 maggio 2018 il MIUR fornisce le istruzioni organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio della scuola secondaria di II grado dell’anno scolastico 2017/2018.

Sono state anche fornite, con i Decreti Ministeriali allegati all’ordinanza, le indicazioni per i corsi sperimentali e le opzioni linguistiche: il DM 345/18 è relativo alle classi sperimentali, il DM 346/18 è relativa al Liceo classico europeo, il DM 347/18 all'opzione internazionale cinese, il DM 348/18 all'opzione internazionale spagnola e il DM 349/18 all'opzione internazionale tedesca.

Calendario degli esami

  1. Operazioni propedeutiche

Elaborazione da parte dei consigli di classe dell'ultimo anno di corso del documento relativo all'azione educativa e didattica realizzata nell'ultimo anno di corso

Entro il 15 maggio 2018

Esame preliminare dei candidati esterni

Di norma nel mese di maggio 2018 e, comunque, non oltre il termine delle lezioni

  1. Sessione ordinaria

Riunione preliminare

18 giugno 2018 ore 8,30

Prima prova scritta

20 giugno 2018, ore 8.30

Durata massima: sei ore

Seconda prova scritta, grafica o scritto-grafica, compositivo/esecutiva musicale e coreutica

21 giugno 2018, ore 8.30.

Durata massima: sei ore

Casi particolari:

  • Nei licei artistici la durata massima della prova è tre giorni, per sei ore al giorno, con esclusione del sabato.
  • Nei licei musicali e coreutici la prima parte della prova ha la durata di un giorno per massimo sei ore. La seconda parte nei licei musicali si svolge il giorno successivo e consiste nella prova di strumento, della durata massima di venti minuti per candidato. Nei licei coreutici la seconda parte si svolge il giorno successivo e consiste nella esibizione individuale della durata massima di dieci minuti per candidato.

Terza prova scritta:

25 giugno 2018, ore 8.30.

NB: entro il 22 giugno 2018, la commissione definisce collegialmente la struttura della prova. Nelle scuole sedi di seggio elettorale per il turno di ballottaggio delle elezioni amministrative la terza prova si effettua il 27 giugno anziché il 25 (e comunque nella prima data utile dopo la restituzione delle aule alla istituzione scolastica).

Quarta prova scritta:

28 giugno 2018, ore 8.30.

Riguarda solo:

  • i licei ed istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale ESABAC, disciplinato dal decreto ministeriale 8 febbraio 2013, n. 95
  • i licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese.

Nelle scuole sedi di seggio elettorale per il turno di ballottaggio delle elezioni amministrative la quarta prova si effettua il 28 giugno anziché il 27, e comunque il giorno successivo allo svolgimento della terza prova scritta.

Colloqui

Tempistica definita dalla commissione di esame

  1. Sessione suppletiva

Ai candidati che, a seguito di malattia da accertare con visita fiscale o per grave documentato motivo, si trovino nell'assoluta impossibilità di partecipare alle prove scritte, è data facoltà di sostenere le prove stesse nella sessione suppletiva secondo il seguente calendario

Prima prova scritta suppletiva

4 luglio 2018 alle ore 8.30

Seconda prova scritta suppletiva

5 luglio 2018 alle ore 8.30 con eventuale prosecuzione, nei giorni successivi per gli esami nei licei artistici e nei licei musicali e coreutici

Terza prova scritta suppletiva

9 luglio 2018 alle ore 8.30

Quarta prova scritta suppletiva

Per gli istituti interessati, si svolge nel giorno successivo all'effettuazione della terza prova scritta

Colloqui

Tempistica definita dalla commissione di esame

  1. Sessione straordinaria

In casi eccezionali, i candidati che si trovino nell'assoluta impossibilità di partecipare alle prove scritte nella sessione suppletiva possono chiedere di sostenere l'esame di Stato in un'apposita sessione straordinaria.

In questo caso la commissione, una volta deciso in merito alle istanze, ne dà comunicazione agli interessati e all'Ufficio scolastico regionale competente. Successivamente il Ministero, sulla base dei dati forniti dai competenti dagli USR, fissa, con apposito provvedimento, i tempi e le modalità di effettuazione degli esami in sessione straordinaria.