Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Scuola » Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente i regolamenti attuativi. La FLC Cgil li impugnerà

Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente i regolamenti attuativi. La FLC Cgil li impugnerà

Schemi regolamenti attuativi: i testi definitivi approvati dal Consiglio dei Ministri del 27 febbraio 2009. Il commento del nostro Ufficio Legale sui pareri del Consiglio di Stato sugli schemi di regolamento relativi all'assetto ordinamentale della scuola dell'infanzia e del primo ciclo e alla riorganizzazione della rete scolastica.

05/03/2009
Decrease text sizeIncrease  text size
Vai agli allegati

>> Non lasciare che anche i tuoi diritti vadano in crisi <<

Dopo i pareri del Consiglio di Stato sugli schemi di regolamento relativi all'assetto ordinamentale della scuola dell'infanzia e del primo ciclo e alla riorganizzazione della rete scolastica (dei quali riportiamo in allegato un commento del nostro Ufficio Legale), nella seduta del 27 febbraio scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato, in seconda lettura, i testi definitivi dei due regolamenti attuativi (anch'essi in allegato) che sono ora presso la Corte dei Conti per la registrazione.

Ribadiamo la nostra intenzione di impugnare presso il TAR del Lazio anche gli schemi definitivi dei regolamenti attuativi, così come fatto per la CM n. 4 sulle iscrizioni, perché siamo convinti che le nostre motivazioni sono fondate.

Porteremo, ancora una volta, le nostre ragioni nei luoghi di lavoro e nelle piazze in occasione dello sciopero generale del 18 marzo dei lavoratori dei comparti della conoscenza per dire NO all'arroganza e all'ignoranza di chi ci governa, NO alla logica dei tagli selvaggi, SI alla difesa del contratto nazionale e dell'autonomia scolastica, SI alla tutela dei diritti del personale della scuola, dei bambini, degli studenti e dei genitori, SI ad una scuola pubblica e di qualità.

Roma, 5 marzo 2009

Allegati