Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Università » AFAM » Precari » AFAM: pubblicato l’elenco degli esclusi dalle nuove graduatorie nazionali dei docenti precari previste dalla legge 205/17

AFAM: pubblicato l’elenco degli esclusi dalle nuove graduatorie nazionali dei docenti precari previste dalla legge 205/17

Contro provvedimento è ammesso ricorso al Giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.

09/11/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Il MIUR dopo aver pubblicato con avviso 15314 del 6 novembre 2018 le nuove graduatorie nazionali provvisorie dei docenti precari dell’Afam previste dal comma 655 della Legge 205/17, con decreto del direttore generale 3017 dell’8 novembre 2018, ha pubblicato l’elenco dei candidati esclusi dalla suddetta procedura.

I candidati sono stati esclusi per mancanza dei requisiti previsti dall’art. 2 del bando (DM 597/18). Nella maggior parte dei casi l’esclusione è determinata dalla carenza dei tre anni accademici di insegnamento con incarico a tempo determinato o con contratto di collaborazione ai sensi dell’art. 273 del D. Lgs. 297/94 o con contratto di collaborazione coordinata e continuativa o di prestazione d’opera.

I candidati esclusi, identificati unicamente con il codice assegnato in fase di presentazione della domanda, risultano 97. Ricordiamo che la procedura di esclusione prevedeva i seguenti passaggi:

a) Per ciascuna domanda per la quale sussistono cause di esclusione, i Presidenti delle Commissioni indicano le relative motivazioni inserendo nel sistema informatico il verbale e la documentazione ad esso allegata

b) L'esclusione è disposta, a seguito di valutazione e segnalazione da parte delle Commissioni, dal Direttore della Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore con provvedimento motivato

c) Il provvedimento di esclusione è comunicato telematicamente al docente attraverso il sito Internet http://afam.miur.it/AccessoGraduatorie.

Ricordiamo che il provvedimento di esclusione può essere emesso in qualsiasi fase della procedura

Contro DDG 3017/18 è ammesso ricorso al Giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.