Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » Pon Ricerca e innovazione 2014-2020: pubblicato il decreto di assegnazione delle Borse aggiuntive “Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale”

Pon Ricerca e innovazione 2014-2020: pubblicato il decreto di assegnazione delle Borse aggiuntive “Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale”

Finanziate 479 borse per un importo complessivo di quasi 37 milioni di euro.

08/01/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Il Direttore Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca, con decreto 3749 del 29 dicembre 2017 ha disposto l’assegnazione delle borse di dottorato previste dall’avviso adottato con Decreto Direttoriale 1377 del 5 giugno 2017 nell’ambito del Programma operativo nazionale “Ricerca e Innovazione” (PON RI) 2014-2020.

Come è noto il PON RI 2014-2020 nell’ambito dell’Asse I “Investimenti in capitale umano” prevede una specifica azione relativa ai Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale” (Azione I.1) caratterizzata da due elementi:

  • forte interesse industriale
  • coinvolgimento diretto delle aziende.

L’assegnazione disposta dal DD 3749/2017 si riferisce a borse di studio aggiuntive rispetto a quelle già finanziate dalle Università con altre modalità per l'A.A. 2017/2018 - Ciclo XXXIII.

Per un approfondimento dell’avviso vedi correlato.

I numeri delle assegnazioni

Le domande presentate sono state 717 di cui 570 pervenute dalle Regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e 147 dalle Regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna).

Le domande non ammesse alla valutazione di merito dopo la verifica di ammissibilità da parte del MIUR - Dipartimento per la Formazione Superiore e per la Ricerca - Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della ricerca - Ufficio III "Incentivazione della ricerca pubblica e valorizzazione dei ricercatori nell'ambito dello Spazio europeo della ricerca" sono state 108 di cui 92 pervenute dalle Regioni in ritardo di sviluppo e 16 dalle Regioni in transizione.

Pertanto le domande ammesse alla valutazione di merito da parte dell’ANVUR sono state 609 di cui 478 pervenute dalle Regioni in ritardo di sviluppo e 131 dalle Regioni in transizione.

Le proposte escluse dal finanziamento per punteggio insufficiente sono state 130 di cui 101 pervenute dalle Regioni in ritardo di sviluppo e 129 dalle Regioni in transizione.

Pertanto le proposte ammesse al finanziamento sono state 479 di cui 377 pervenute dalle Regioni in ritardo di sviluppo e 102 dalle Regioni in transizione.

Nella Tabella che segue la sintesi dei dati per Università, Regioni e aree territoriali

Proposte ammesse al finanziamento Proposte escluse dal finanziamento per punteggio insufficiente Proposte non ammesse a valutazione TOTALE
Università degli Studi della BASILICATA  12 6 3 21
Totale BASILICATA 12 6 3 21
Università degli Studi "Magna Graecia" di CATANZARO  8 1 1 10
Università degli Studi "Mediterranea" di REGGIO CALABRIA  4 1 3 8
Università della CALABRIA  25 6 2 33
Totale CALABRIA 37 8 6 51
Università degli Studi del SANNIO di BENEVENTO  9 3 2 14
Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli"  22 9 5 36
Università degli Studi di NAPOLI "L'Orientale"  3 1 3 7
Università degli Studi di NAPOLI "Parthenope"  6 0 4 10
Università degli Studi di Napoli Federico II  89 21 12 122
Università degli Studi di SALERNO  38 9 9 56
Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - NAPOLI  1 1 0 2
Totale CAMPANIA 168 44 35 247
LUM "Jean Monnet" 0 2 0 2
Politecnico di BARI  15 2 3 20
Università degli Studi di BARI ALDO MORO  44 12 9 65
Università degli Studi di FOGGIA  7 4 4 15
Università del SALENTO  19 6 5 30
Totale PUGLIA 85 26 21 132
Università degli Studi di CATANIA  33 9 9 51
Università degli Studi di MESSINA  13 5 7 25
Università degli Studi di PALERMO  29 3 11 43
Totale SICILIA 75 17 27 119
Totale REGIONI IN RITARDO DI SVILUPPO 377 101 92 570
Gran Sasso Science Institute - Scuola di dottorato internazionale  1 0 0 1
Università degli Studi "G. d'Annunzio" CHIETI-PESCARA  19 5 3 27
Università degli Studi de L'AQUILA  16 8 3 27
Università degli Studi di TERAMO  12 4 1 17
Totale ABRUZZO 48 17 7 72
Università degli Studi del MOLISE  6 1 3 10
Totale MOLISE 6 1 3 10
Università degli Studi di CAGLIARI  33 4 4 41
Università degli Studi di SASSARI  15 7 2 24
Totale SARDEGNA 48 11 6 65
Totale REGIONI IN TRANSIZIONE 102 29 16 147
TOTALE GENERALE 479 130 108 717

Risorse

Le risorse impegnate per le 479 borse aggiuntive sono pari a € 36.818.807,04 di cui € 28.913.695,20 a favore dei Corsi di Dottorato accreditati presso le Università situate nelle “Regioni meno sviluppate” ed €  7.905.111,84 a favore dei Corsi di Dottorato accreditati presso le Università situate nelle “Regioni in transizione”.

Non tutte le risorse dell’avviso 1377/17 sono state utilizzate. Infatti erano stati stanziati 42 milioni di euro di cui euro 37.025.935 (euro 27.769.451 a valere sul Fondo Sociale Europeo ed euro 9.256.484 a valere sul Fondo di rotazione nazionale) riservati alle aree in ritardo di sviluppo, ed euro 4.974.065 ( euro 2.487.033 a valere sul Fondo Sociale Europeo ed euro 2.487.033 a valere sul Fondo di rotazione nazionale) riservati alle regioni in transizione. Le risorse per l’intero periodo di programmazione dedicate ai dottorati industriali sono pari a 114 milioni di euro di cui circa 12 milioni utilizzati per l’avviso relativo ai dottorati avviati nel 2016/17.

Con un decreto successivo, sarà indicato il contributo riconosciuto ad ogni proposta ammessa a finanziamento ed assunto il relativo impegno.