Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Sindacato » Elezioni RSU, Protocollo di Intesa: cronaca e contenuti dell'accordo

Elezioni RSU, Protocollo di Intesa: cronaca e contenuti dell'accordo

Ripercorriamo le tappe della trattativa ed esponiamo nel dettaglio i contenuti dell'accordo firmato lunedì 11 aprile 2011 con il quale vengono avviate le procedure che porteranno alle elezioni per il rinnovo delle RSU.

18/04/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

Lunedì 11 aprile è stato sottoscritto il Protocollo di Intesa sul rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie nel pubblico impiego. L'accordo è stato raggiunto dopo circa otto mesi di trattative presso l'ARAN. La caparbietà della nostra organizzazione, che con chiarezza ha dichiarato nelle ultime riunioni di voler procedere anche da sola all'indizione delle elezioni in caso di mancato accordo, ha alla fine pagato.

Prima di ripercorrere le tappe di questo lungo percorso e di entrare nel dettaglio dei contenuti del protocollo, vogliamo ribadire che consideriamo l'accordo firmato un importantissimo risultato. Rinnovare le RSU per la FLC e per tutta la CGIL significa difendere la democrazia nei luoghi di lavoro e un modello sindacale e contrattuale: dare la possibilità ai lavoratori di esprimere i propri rappresentanti sindacali.

Non solo, siamo molto soddisfatti perché quello firmato l'11 aprile è il primo accordo interconfederale unitario dopo circa tre anni di intese separate (di cui l'ultima sottoscritta il 4 febbraio scorso). Una firma, dunque, che rafforza il valore della confederalità a beneficio di tutti i lavoratori.

Ricostruiamo i passaggi di tutta la vicenda
  • Per il comparto scuola, alcune riunioni furono convocate nel 2009, anno in cui era prevista la scadenza naturale. Per università, ricerca e AFAM e per tutto il resto del pubblico impiego le elezioni si sarebbero dovute svolgere nel 2010. Leggi la notizia
  • Il DLgs 150/09 interviene, prorogando al 30 novembre 2010 la data di svolgimento delle elezioni e contestualmente riducendo a quattro i comparti di contrattazione. Leggi la notizia
  • Nel mese di luglio 2010, il segretario generale CGIL Guglielmo Epifani chiede la convocazione di uno specifico incontro per la definizione del calendario. Leggi la notizia
  • A questa richiesta formale segue la convocazione da parte dell'ARAN. Nel corso della riunione, che si svolge il 30 agosto 2010, viene sottoscritto un verbale nel quale le confederazioni sindacali si impegnano a definire prioritariamente l'accordo sui comparti di contrattazione per poi procedere alle elezione con riferimento ai nuovi comparti. Leggi il comunicato
  • Settembre 2010-dicembre 2010: numerosi incontri sui comparti di contrattazione che non producono nessun accordo.
  • 12 gennaio 2011: viene convocato un tavolo tecnico sulle RSU per la modifica del regolamento sulle elezioni. L'incontro accerta l'assoluta impossibilità di procedere ad una revisione di quella intesa, stante la situazione di incertezza rispetto alla data delle elezioni. La CGIL reitera la richiesta di procedere celermente alla individuazione di una data per le elezioni.
  • 3 febbraio 2011: parere del Consiglio di Stato che afferma che "la legge ordinaria non può comprimere il diritto alla rappresentanza sindacale se non in modo temporaneo e con cadenze certe e se, scaduti i termini della sospensione, non si è verificato il mutamento di sistema, il diritto alle elezioni si riespande in modo automatico". Leggi la notizia
  • 17 febbraio 2011: lettera del Segretario generale della CGIL Susanna Camusso con cui si chiede l'attivazione delle procedure per la elezione delle RSU.
  • 28 marzo 2011: viene convocato il primo incontro presso l'Aran sul rinnovo RSU. Una parte delle Organizzazioni sindacali (comprese CISL e UIL) chiedono che si proceda a ridefinire l'Accordo del 1998 sulle RSU, il Regolamento e quindi anche i comparti di contrattazione, prima di procedere alla definizione della data delle elezioni. La CGIL conferma la richiesta che venga definito il calendario per il rinnovo delle RSU.
  • 5 aprile 2011: secondo incontro presso l'ARAN. CISL e UIL presentano la richiesta di definire un protocollo di intesa che recepisca il percorso già presentato durante la precedente convocazione e che stabilisca la data ultima entro la quale fissare il calendario delle elezioni. CGIL chiede di definire il calendario per votare nel mese di novembre/dicembre 2011.
  • 11 aprile 2011: terzo incontro presso l'Aran e sottoscrizione del protocollo. Leggi la notizia
Il contenuto dell'accordo

L'accordo è frutto quindi di una lunghissima trattativa che, nella prima fase, è stata pesantemente condizionata dalla definizione dell'accordo sui comparti, quale conditio si ne qua non perpoi procedere al rinnovo delle RSU. La CGIL da questo punto di vista ha fatto tutti gli sforzi per portare a compimento anche la trattativa sui comparti. Il testo del Protocollo di Intesa

Nel merito l'intesa consta di una premessa nella quale, oltre a ribadire il valore democratico delle elezioni, si fa riferimento al rapporto tra risultati delle elezioni e accertamento della rappresentatività sindacale. Questo passaggio è importante. Infatti, ha pesato nella discussione la necessità di ridefinire la rappresentatività delle Organizzazioni sindacali in tempo utile per l'avvio delle trattative relative al prossimo periodo contrattuale. Teoricamente tale periodo (2013-2015) si dovrebbe avviare con la presentazione delle piattaforme entro giugno 2012. È quindi evidente che per quella data deve essere chiaro chi si potrà sedere al tavolo contrattuale e chi no.

Il primo articolo disegna il percorso contrattuale che precederà la fase delle elezioni. Le parti si sono impegnate a ridefinire:

  • l'art 19 del CCNQ del 7 agosto del 1998. Questo articolo è relativo a disposizioni particolari in caso di ipotesi di affiliazione tra le Organizzazioni sindacali e al calcolo della rappresentatività;
  • l'Accordo collettivo quadro per la costituzione delle RSU per il personale dei comparti delle pubbliche amministrazioni e per la definizione del relativo Regolamento elettorale del 7 agosto 1998;
  • il CCNQ di definizione dei nuovi comparti di contrattazione.

I primi due punti sono relativi ad aspetti organizzativi correlati con le elezioni. L'ultimo punto, vale a dire i comparti, è al contrario il più complesso, alla luce del fatto che nei mesi scorsi non si è riusciti ad addivenire ad una intesa.

Per evitare che la discussione sui comparti condizioni e impedisca le elezioni, l'articolo 2 stabilisce una clausola di garanzia. Qualora il CCNQ di definizione dei nuovi comparti alla data del 12 dicembre 2011 non sia stato ancora sottoscritto, le procedure elettorali si avvieranno comunque secondo la tempistica indicata. Lo svolgimento delle votazioni è previsto dal 5 al 7 marzo 2012.

A proposito della precisa definizione della tempistica, è necessario segnalare, che non era assolutamente scontato che fosse inserita nel corpo dell'accordo. Questo punto rappresenta quindi un elemento di certezza e di ulteriore esigibilità dei contenuti dell'Intesa.