Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Attualità » Sindacato » Manovra: 19 dicembre 2011, sciopero in tutti i settori della conoscenza

Manovra: 19 dicembre 2011, sciopero in tutti i settori della conoscenza

Cambiare una manovra fortemente iniqua per lavoratori dipendenti e pensionati e assicurare equità è l'obiettivo dei sindacati di categoria di CGIL, CISL e UIL.

12/12/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

I lavoratori di scuola, università, ricerca, AFAM e formazione professionale non sono disposti a pagare ancora una volta il peso del risanamento e si uniscono allo sciopero degli altri lavoratori del Pubblico Impiego.

I sindacati di categoria di CGIL, CISL e UIL hanno proclamato unitariamente per lunedì 19 dicembre 2011 lo sciopero (*) nei diversi settori della conoscenza:

  • scuola statale, un'ora al termine delle lezioni o del servizio e per il personale docente con turno pomeridiano, alla prima o ultima ora di lezione (leggi la nota operativa unitaria)
  • scuola non statale e formazione professionale, un'ora al termine delle lezioni o del servizio
  • università, ricerca e AFAM, intera giornata.

Volantini e comunicati unitari

Iniziative di mobilitazione

A Roma, il 19 dicembre, si terrà a piazza Montecitorio un presidio, organizzato da CGIL, CISL e UIL e da tutte le categorie del pubblico impiego, dalle ore 10.

In concomitanza con la discussione alla Camera dei Deputati dei provvedimenti del Governo, si realizzeranno dei presidi davanti a Montecitorio. Da lunedì 12 a venerdì 16 dicembre ci sarà ogni pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 19,00 un presidio organizzato unitariamente da CGIL, CISL, UIL nazionali.

A livello locale, si terranno assemblee e presidi organizzati per sostenere lo sciopero generale proclamato da CGIL, CISL e UIL per il 12 dicembre. Altre iniziative unitarie sono programmate in vista dello sciopero unitario nei settori della conoscenza del 19 dicembre.

Per saperne di più

(*) La Legge 146 del '90 stabilisce dei termini minimi per il preavviso di sciopero nei settori di pubblica utilità. Per questo motivo, nei nostri settori lo sciopero è stato proclamato per il 19 dicembre, la prima giornata utile.