Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Scuola » Personale ATA » Posizioni economiche ATA: una nota del MEF ribadisce il solo riconoscimento giuridico da settembre a dicembre

Posizioni economiche ATA: una nota del MEF ribadisce il solo riconoscimento giuridico da settembre a dicembre

Una nota del Ministero dell'Economia al MIUR ribadisce che NOiPA non pagherà le posizioni economiche, interessate dall'Accordo all'Aran, nei periodi da settembre a dicembre 2014.

05/09/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

Il MIUR, con la nota 2771 del 4 settembre 2014 ha trasmesso ai propri uffici territoriali una nota del MEF (la nota 66929 dell'11 agosto 2014), la quale ribadisce che, a decorrere dal 31 agosto 2014, il sistema NoiPA non potrà procedere al pagamento di emolumenti ulteriori che riguardano le posizioni economiche ATA, coinvolte nell'accordo all'Aran del 7 agosto 2014, ferma restando l'applicazione dell'accordo in oggetto per quanto riguarda il loro riconoscimento economico fino al 31 agosto 2014.

E' ormai chiaro infatti che, in assenza di nuove disposizioni normative, le posizioni economiche implicate nell'accordo suddetto, saranno riconosciute solo ai fini giuridici per i quattro mesi implicati.

La FLC CGIL, nel corso dell'incontro del 6 agosto sull'assegnazione del MOF 2014/2015, si era già impegnata a sollecitare il MIUR ad avviare subito la procedura di autorizzazione col MEF, in modo da garantire da gennaio 2015 il ripristino delle posizioni economiche per tutti.

Stiamo attendendo la verifica sulla quantificazione delle economie 2013/2014, per individuare delle eventuali risorse una tantum da destinare anche al pagamento delle posizioni economiche (circa 4 milioni), che sono scoperte nei quattro mesi in questione e assicurare la funzionalità delle scuole, oltre al riconoscimento del diritto di questi lavoratori.