Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Piano nazionale di ripresa e resilienza » PNRR: dal 18 settembre attivo il portale dell’Anagrafe Nazionale dell’Istruzione Superiore

PNRR: dal 18 settembre attivo il portale dell’Anagrafe Nazionale dell’Istruzione Superiore

L’ANIS centralizzando i dati relativi agli studenti delle Università e delle AFAM, consentirà a tutti coloro che studiano o che hanno studiato in Italia, di consultare i dati inseriti nell’area riservata.

12/09/2023
Decrease text size Increase  text size

Il Ministero dell’Università e della Ricerca con la nota 10361 del 28 agosto 2023 inviata alle Università e alle Istituzioni AFAM statali e non statali, comunica che a partire dal 18 settembre 2023 verrà reso disponibile il Portale dell’Anagrafe Nazionale dell’Istruzione Superiore (ANIS).

L’istituzione dell’ANIS è prevista dal decreto governance del PNRR (Decreto legge 77/21, Articolo 39-quinquies comma 1) del governo Draghi.

Le finalità dell’ANIS sono

  • rafforzare gli interventi nel settore dell’università e della ricerca,
  • accelerare il processo di automazione amministrativa
  • migliorare i servizi per i cittadini e le pubbliche amministrazioni.

Il Decreto legge 77/21 prevede che l’ANIS sia costantemente allineata con l’Anagrafe Nazionale della popolazione residente (ANPR) per quanto riguarda i dati degli studenti e dei laureati.

Inoltre all’ANIS possono accedere i cittadini che intendano consultare i propri dati anche ai fini certificativi, tramite

  • SPID
  • la carta di identità elettronica
  • il punto di accesso telematico attivato presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

Successivamente il MUR ha emanato due provvedimenti attuativi

  • il Decreto 19 gennaio 2022 Prima attuazione delle disposizioni istitutive dell’Anagrafe nazionale dell’istruzione superiore (ANIS) di cui all’art. 62-quinquies del Codice dell’amministrazione digitale
  • il Decreto 30 settembre 2022 Seconda attuazione delle disposizioni istitutive dell'Anagrafe nazionale dell'istruzione superiore (ANIS), di cui all'articolo 62-quinquies del Codice dell'amministrazione digitale e ulteriori elementi di disciplina.

Con la nota del 28 agosto si arriva finalmente alla fase esecutiva.

Il MUR ricorda che “ANIS è l’anagrafe nazionale ideata per centralizzare i dati relativi agli studenti degli Istituti della Formazione Superiore statali e non statali, sia relativi alle iscrizioni degli studenti, sia relativi ai titoli di studio. L’Anagrafe consente inoltre, a tutte le persone che studiano o che hanno studiato in Italia, di avere visibilità dei dati inseriti nell’area riservata presente nel Portale.” Quest’ultima indicazione è molto importante in quando sarà possibile visualizzare anche gli esami di profitto sostenuti.

ANIS consentirà ai cittadini la consultazione di dati e informazioni in essa contenuti anche a fine certificativi. Tuttavia la certificazione dell’iscrizione ai corsi di studio e del rilascio dei relativi titoli di studio “resta di competenza esclusiva delle istituzioni della formazione superiore ai sensi della normativa vigente”. Infatti è responsabilità delle Istituzioni della formazione superiore assicurare “la correttezza, l’esattezza e l’aggiornamento dei dati” presenti in ANIS.

Nella prima fase, le certificazioni potranno essere emesse esclusivamente dalle Università in quanto dati sulle carriere degli studenti sono già censiti nell’Anagrafe nazionale degli studenti (ANS). Con un successivo provvedimento saranno definite le modalità e i termini per il rilascio di analoghi documenti digitali relativi alle Istituzioni AFAM.

Per quanto riguarda le Istituzioni universitarie, l’inserimento inziale dei dati su ANIS è stato effettuato tramite l’Anagrafe Nazionale degli Studenti e dei Laureati delle Università (ANS), prendendo in considerazione i dati delle università a partire dal 2010. Pertanto le Università potranno continuare ad alimentare i dati di ANIS attraverso ANS, limitandosi alle ordinarie procedure di invio dei dati in ANS. Qualora le Istituzioni universitarie intendessero provvedere ad una alimentazione diretta di ANIS avranno comunque cura di mantenere tra di loro coerenti le informazioni contenute nelle due anagrafi

Le Istituzioni AFAM provvederanno ad alimentare ANIS esclusivamente in forma diretta.

Per ulteriori chiarimenti sulle modalità di utilizzo di ANIS, le Istituzioni potranno fare riferimento all’ufficio di statistica del Ministero (ufficio VI della Direzione generale del personale, del bilancio e dei servizi strumentali), responsabile di ANIS e ANS, che provvederà altresì a fornire le indicazioni operative di dettaglio sul funzionamento delle procedure.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI