Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Bologna » Università di Bologna: certificati i fondi per il trattamento accessorio del personale tecnico amministrativo

Università di Bologna: certificati i fondi per il trattamento accessorio del personale tecnico amministrativo

Soddisfatto il sindacato per l’esito di un accordo che porta più soldi nelle tasche dei lavoratori.

21/04/2016
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Bologna

Finalmente dopo mesi di attesa il Collegio dei Revisori dei Conti ha espresso parere favorevole alla certificazione dei Fondi per il trattamento accessorio del personale tecnico amministrativo Unibo per l’anno 2015, in misura pari agli importi previsti nell’ipotesi di CCIL 2015 siglata con le parti sindacali e approvata dai lavoratori tramite il referendum. 

Siamo soddisfatti di questo esito anche perché questo è, fino ad ora, l’unico contratto integrativo a livello nazionale che supera la cifra del fondo 2004 meno il 10%, come previsto dalla finanziaria 2013, quindi l’unico che si porta a casa soldi in più per i lavoratori e le lavoratrici.

Il fondo accessorio di Unibo acquisisce così 310.000 euro di risorse fisse aggiuntive (raggiungendo così il totale di 9.514.000 euro) e 800.000 euro in più di risorse variabili per 6 anni (fino al 2.020).

Inoltre, tale risultato è ancora più rilevante alla luce della nuova legge di stabilità che, purtroppo, fissa nuovamente un limite ai fondi accessori delle Università che non potranno superare l’ammontare del 2015.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI