Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Roma » Università Tor Vergata di Roma: in via di definizione il nuovo regolamento del fondo di solidarietà per fini assistenziali

Università Tor Vergata di Roma: in via di definizione il nuovo regolamento del fondo di solidarietà per fini assistenziali

Rimangono da chiarire alcuni aspetti di carattere normativo che l’Amministrazione si è impegnata ad approfondire prima dell’approvazione definitiva del regolamento

15/03/2024
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Tor Vergata

Il 6 e 13 marzo 2024 si sono svolte 2 riunioni di contrattazione integrativa nelle quali si è discusso esclusivamente del nuovo regolamento del “fondo di solidarietà” per la disciplina degli interventi di solidarietà e a fini assistenziali mediante l’erogazione di sussidi economici a favore del Personale TAB e Cel che versa in situazioni di disagio socio-economico e familiare.

Valutiamo positivamente il lavoro sin qui svolto anche se la bozza del documento è ancora in via di definizione in quanto rimangono da chiarire alcuni aspetti di carattere normativo che l’Amministrazione si è impegnata ad approfondire prima dell’approvazione definitiva del regolamento.

Con l’occasione Vi ricordiamo che il Personale dell’Ateneo riceverà nella busta paga di marzo, i compensi economici (2022 e 2023) riguardanti l’Indennità di Ateneo (pari a circa €. 971.000). L’importo individuale degli arretrati, riguardanti i 2 anni di cui sopra, varia in base alla categoria di appartenenza e corrisponde mediamente a circa 400€.

Si tratta del 50% delle risorse economiche incrementali per la valorizzazione del Personale delle Università stanziate dalla Legge di bilancio a partire dal 2022 (L. 30/12/2021 n. 234 art. 1 comma 297 lettera B) e come previsto dal nuovo CCNL art. 81, comma 3 lettera t).

Il restante 50% di tali risorse è compito della contrattazione integrativa decidere come erogarle, fermo restando che la norma prevede che possono essere erogate in   base alla partecipazione ad appositi progetti finalizzati al raggiungimento di più elevati obiettivi nell’ambito della didattica, della ricerca e della terza missione. A riguardo la FLC CGIL aveva già richiesto all’Amministrazione nella seduta di febbraio di presentare una proposta di accordo anche sulla base di quanto è già stato fatto in altri Atenei.

Auspichiamo pertanto che già nella riunione di contrattazione in programma ad aprile, si possa giungere ad un accordo al fine di erogare in tempi rapidi le rimanenti risorse disponibili.

Il 10 aprile, data della prossima riunione di contrattazione, proseguirà il confronto anche su altri argomenti già all’OdG delle precedenti sedute e rinviati:

  • Contratto Collettivo Integrativo 2024 (che prevede, tra le varie novità, un nuovo sistema di classificazione professionale, progressioni economiche e di carriera con meccanismi selettivi semplificati ecc.)
  • Indennità di sportello;
  • Criteri pesatura degli incarichi di responsabilità.

Restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore richiesta di informazione e/o chiarimenti.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI