Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Sardegna » Oristano » Il 28 settembre "Miniere e gente di miniera in Sardegna"

Il 28 settembre "Miniere e gente di miniera in Sardegna"

Riparte la pubblicazione delle pillole alla sua 3° stagione.

25/09/2023
Decrease text size Increase  text size

La programmazione delle pillole per la prossima stagione 2023/24 proseguirà con molte rubriche che sono state sospese per lo speciale sul secondo Forum della Scuola del Popolo dell'Aquila. A queste si aggiungeranno alcune nuove rubriche su cui stiamo lavorando.

Intanto le novità. La pubblicazione verrà programmata nel primo pomeriggio, alle 13 per la precisione. E' una semplice presa d'atto di una maggiore disponibilità delle persone ad ascoltare e seguire i nostri video. Le pillole subiranno una riduzione del tempo con obiettivo di arrivare ad una durata massima di 2 minuti. Inizialmente partiremo con tre giorni alla settimana, adeguandoci alle richieste dei nostri lettori. Riprendiamo la pubblicazione di alcune rubriche della stagione 2022/23 e, progressivamente, inseriremo le nuove. Nell’immediato proseguiamo la pubblicazione delle rubriche:

  • Quelli della terza “M”, la matematica spiegata dagli studenti;
  • Gramsci a fumetti;
  • Il mondo di Antonio Gramsci;
  • La storia dell’universo;
  • Miniere e gente di miniera in Sardegna;
  • Le micro storie che fanno la storia.

Tra i vari progetti su cui stiamo lavorando sottolineiamo la rubrica "Accade che...". Si tratta di podcast con delle semplici riflessioni ad alta voce, di due minuti, sui fatti che accadono. Questa rubrica ha di fatto aperto la terza stagione. Le prime due pillole hanno superato le 1000 visualizzazioni complessive raggiungendo 2.300 persone. Stiamo preparando inoltre "Drammaticamente grammatica, il ritorno" per un ripasso della grammatica italiana con pillole, anche queste, di due minuti. Inoltre proporremo "Quelli della 4° sponda", fatti storici del fascismo sconosciuti o dimenticati. A breve la presentazione di tutte le nuove pillole. Seguiteci.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI