Inchiesta nazionale sul lavoro promossa dalla CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Sicilia » Messina » Policlinico: FLC e CGIL Messina, ritardi lavori al Pronto soccorso, situazione insostenibile

Policlinico: FLC e CGIL Messina, ritardi lavori al Pronto soccorso, situazione insostenibile

Le dichiarazioni dei segretari Pietro Patti (FLC CGIL Messina) e Giovanni Mastroeni (CGIL Messina).

11/07/2022
Decrease text size Increase  text size

A cura della CGIL e FLC CGIL Messina.

Messina, 11 luglio 2022 - "È diventata insostenibile la situazione vissuta ogni giorno dai pazienti e dai lavoratori del Pronto soccorso del Policlinico di Messina, a causa dei ritardi accumulati per i lavori di ristrutturazione". Lo dichiarano i segretari della Flc Cgil Messina, Pietro Patti, e della Cgil di Messina, Giovanni Mastroeni.
"Ci eravamo espressi - spiegano Patti e Mastroeni - sull'inopportunità di avviare i cantieri durante la pandemia. I lavori che dovevano essere conclusi in sei mesi vanno avanti da quasi due anni, mentre il triage viene svolto in una tensostruttura. Tutto questo comporta gravi disagi all'utenza e al personale, costretto a lavorare in condizioni non idonee al delicato ruolo che svolge".
"Avevamo anche proposto di dedicare apposite strutture a centri covid - aggiungono - lasciando fuori gli ospedali".
"Ci auguriamo - concludono Patti e Mastroeni - che il rettore Salvatore Cuzzocrea, invece di pensare esclusivamente all'istituzione dell'Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico), dedichi più tempo alla riqualificazione dei servizi sanitari ospedalieri del Policlinico e alla valorizzazione dell'Ateneo messinese, oggi agli ultimi posti nella classifica nazionale stilata dal Censis".