Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Ricerca » Da IIMS a IAS: nuovo ente e nuovo statuto

Da IIMS a IAS: nuovo ente e nuovo statuto

Nell’incontro del 13 dicembre presso il Ministero della solidarietà sociale è stato presentato il progetto del nuovo ente di affari sociali che prenderebbe il posto di quello di medicina sociale.

14/12/2007
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto ieri un incontro tra Organizzazioni sindacali e Ministero della solidarietà sociale sul nuovo statuto dell’Istituto Italiano di Medicina Sociale. Ci è stato illustrato il progetto di realizzare un istituto di ricerca che si occupi globalmente dei fenomeni sociali per quanto attiene alle problematiche emergenti nei settori socio-sanitario, socio-assistenziale, socio-educativo e socio-lavorativo, nonché all’attività del volontariato, del Terzo settore e del settore privato nel campo del welfare.

Tali ricerche sono attualmente svolte in enti e organismi diversi senza una reale integrazione e quindi mai a livello globale.

Il progetto è sicuramente di alto valore e condiviso dalla FLC, come abbiamo espresso nella riunione. Per renderlo attuabile occorrono però investimenti consistenti soprattutto sul personale di ricerca.

Lo statuto del nuovo ente, che prenderebbe il posto dell’IIMS e che si chiamerebbe Istituto di Affari Sociali (IAS), che ci è stato presentato non è assolutamente coerente con il progetto e non adeguato ad un ente di ricerca.

Abbiamo espresso queste considerazioni al Ministro e, come Organizzazione sindacale, ci siamo impegnati, possibilmente a livello unitario, a contribuire con osservazioni, modifiche ed emendamenti allo statuto per incontrarci nuovamente in tempi stretti.

Contemporaneamente abbiamo fatto presente, come FLC, al Ministro Ferrero l’urgenza di interventi per sanare il precariato selvaggio dell’ente.

Tag: ias, miur