Sciopero 8 marzo 2024

Home » Scuola » Dirigenti Scolastici: immissione in ruolo, mobilità, commissione paritetica per la valutazione

Dirigenti Scolastici: immissione in ruolo, mobilità, commissione paritetica per la valutazione

558 posti per le immissioni in ruolo (se possibile aumentabili), l'organico del 2008-2009, approfondimenti sulla mobilità, commissione paritetica sulla valutazione.

18/05/2009
Decrease text size Increase  text size

Come da convocazione del 30 aprile 2009, oggi si è svolto il previsto incontro su organici e immissione in ruolo e mobilità dei Dirigenti Scolastici per l’anno scolastico 2009-2010.
L’Amministrazione ha illustrato la situazione delle piante organiche previste per il 2009-2010, che, a seguito del processo di dimensionamento operato finora, risultano per sommi capi le seguenti: 10479 istituzioni scolastiche comprensive di 16 istituzioni scolastiche di lingua di insegnamento sloveno e di 55 Centri provinciali istruzione adulti (CPIA). La pianta organica ripartita per regioni sarà consegnata alle Organizzazioni sindacali dopo la firma del Ministro.

Per quanto riguarda le immissioni in ruolo, rispetto all’ultimo incontro del 7 aprile 2009, le Organizzazioni sindacali sono state informate che il 13 maggio 2009 il Ministro ha inviato al Ministero dell’Economia e Finanza (MEF) la richiesta di autorizzazione ad assumere per 558 posti.
Tale consistenza è il risultato di 763 pensionamenti a cui aggiungere 119 posti vacanti ma non autorizzati l’anno passato. Da questi 882 posti vacanti occorre poi sottrarre 324 scuole soppresse per il dimensionamento della rete scolastica operato in forza della legge 133/2008, per un totale, appunto, di 558 posti da autorizzare a fronte di 660 idonei in attesa di nomina.
In merito alle immissioni in ruolo, la FLC Cgil ha ribadito che la priorità principale rimane la concessione del più gran numero di posti da autorizzare da parte del Ministero dell’Economia e Finanze (MEF).
Per questo, giudicando positivo che sia stata inviata da parte del MIUR la richiesta di autorizzazione ad assumere sulla base delle risultanze dei posti vacanti comunicati dagli Uffici Scolastici Regionali, la FLC Cgil ha esplicitato la necessità di integrare il numero con gli eventuali altri posti che dovessero rendersi vacanti anche dopo il 31 maggio, termine ultimo utile per la richiesta di pensionamento da parte dei Dirigenti Scolastici.
Su tale punto l’Amministrazione ha consentito, come pure ha consentito, sulla base di una nostra precisa istanza, di seguire passo passo l’evolversi della pratica riguardante l’autorizzazione da parte del Ministero dell’Economia e Finanze.

Per quanto riguarda il Contratto integrativo nazionale sulla mobilità sottoscritto il 15 aprile 2009, esso rimane confermato, riservandosi l’Amministrazione ulteriori approfondimenti con gli organi amministrativi interni e con l’Avvocatura dello stato.

Su istanza della FLC Cgil e delle altre Organizzazioni Sindacali l’Amministrazione ha preso impegno di costituire quanto prima il richiesto organismo paritetico sulla valutazione dei Dirigenti Scolastici, come da lettera unitaria inviata da FLC Cgil CISL Scuola Snals il 13 maggio u.s.

Roma 18 maggio 2009