Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Esami di stato. Formazione delle commissioni

Esami di stato. Formazione delle commissioni

Emanata la CM n. 22 del 19 febbraio 2003 sulla formazione delle commissioni per gli esami di stato 2002-2003

28/02/2003
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

E’ stata emanata la CM 19 febbraio 2003 sulla formazione delle commissioni per gli esami di stato. Nonostante alcuni giornali abbiano voluto accreditare novità moderniste (una presunta preferenza accordata alla nomina dei docenti di lingue straniere, tanto per cambiare) il testo ricalca grosso modo quello dello scorso anno depurato dei passi che lo scorso anno avevano creato l’equivoco di un obbligo per tutti i docenti a presentare domanda come presidenti.

La novità maggiore del testo riguarda infatti la riscrittura di questa parte con la riformulazione dell’obbligo, quest’anno giustamente limitato a i dirigenti scolastici, e della facoltatività. Quest’ultima, che lo scorso anno era formulata come “Personale che ha facoltà di non presentare la scheda”, è quest’anno girata in positivo come “Personale che ha facoltà di presentare la scheda”, sottintendendo che, se ha facoltà di presentarla, ha anche la facoltà di non presentarla. La formulazione in positivo recupera anche l’ampia casistica che lo scorso anno era stata in parte precisata con una successiva circolare, la n. 31 del 14 marzo 2002. Viene tralasciato però un caso: la facoltatività per i docenti in semiesonero sindacale. Dato che è invece ben esplicitata la preclusione per il personale in distacco o aspettativa sindacale, se ne deve dedurre un analogo trattamento per il personale in semiesonero sindacale?

L’altra novità del testo riguarda le sedi di esame: nella circolare di quest’anno la dignità di sede è attribuita non solo alle sedi centrali, staccate e coordinate ma anche alle sezioni associate di diverso ordine o tipo.

Roma, 28 febbraio 2003

Allegati