Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Il partito dell'amore mette a pane e acqua i bambini

Il partito dell'amore mette a pane e acqua i bambini

Un comune del vicentino amministrato da Lega e Pdl nega il pasto ai bambini della scuola dell’infanzia e primaria non in regola con la retta. Presidio del congresso della Cgil Veneto sotto il Palazzo comunale.

24/03/2010
Decrease text size Increase  text size

>> La notizia sulla stampa <<

Il comune di Montecchio Maggiore nega il pasto a nove bambini perché a suo dire i genitori non pagano il contributo per la mensa scolastica.

Per questi nove bambini il comune, bontà sua, mette a disposizione un po’ di pane e acqua. Una scelta che suona oltraggiosa nei confronti delle persone, dei principi costituzionali e dell’intera collettività.

Netta condanna da parte della Cgil Veneta che, alle ore 19 di oggi, interromperà i lavori del congresso e si recherà sotto il Palazzo comunale di Montecchio in segno di protesta contro questa decisione vergognosa, lesiva della dignità delle persone.

Roma, 24 marzo 2010