Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Mobilità scuola 2022/2025: sottoscritto un accordo di interpretazione autentica Ministero-sindacati per l’applicazione dell’art. 18 bis del CCNI

Mobilità scuola 2022/2025: sottoscritto un accordo di interpretazione autentica Ministero-sindacati per l’applicazione dell’art. 18 bis del CCNI

Grazie all’impegno della FLC CGIL garantito il rispetto delle prerogative contrattuali e l’esigibilità delle precedenze per il personale docente e ATA transitato nel nuovo Ambito Territoriale della BAT.

20/03/2024
Decrease text size Increase  text size

Il contesto in cui si colloca l’atto firmato nella giornata del 20 marzo 2024 è quello relativo alla recente istituzione dell’Ufficio di ambito territoriale BAT (Barletta-Andria-Trani) a seguito della quale, al personale delle scuole rientranti nella variata area di competenza e prima sotto le province di Bari e Foggia, è stato assegnato un nuovo codice meccanografico di titolarità.

Tutto ciò, assume aspetti critici nella mobilità, perché la domanda di docenti e ATA intenzionati a permanere nelle province di Bari o di Foggia, dove risultavano titolari sino a qualche settimana fa, si collocava in realtà in una operazione di III fase interprovinciale.

A fronte delle diverse sollecitazioni dai territori interessati, come FLC CGIL abbiamo rappresentato al ministero la necessità di un intervento regolatore, individuando nell’art.18 bis del CCNI Mobilità vigente la possibilità di procedere in analogia con quanto già avvenuto anni fa nella mobilità di altre province coinvolte in modificati assetti territoriali.

Da qui l’interpretazione autentica che riconduce la situazione attuale a quelle adottate in precedenza.

Con la sottoscrizione dell’accordo l’amministrazione interverrà anche sul sistema informatico, oltre che con precise indicazioni per gli Uffici territorialmente competenti, per la gestione delle operazioni di mobilità al fine di garantire il movimento del personale interessato nella corretta sequenza della seconda fase dei trasferimenti invece che nella terza garantendo, in questo modo, le più ampie tutele contrattuali per docenti e ATA coinvolti.

Un risultato ottenuto grazie dall’impegno pressante della FLC CGIL Nazionale e della FLC CGIL Puglia che hanno sollecitato l’amministrazione a tutti i livelli per salvaguardare i diritti del personale docente e ATA transitato nella competenza del nuovo ambito territoriale della BAT (Barletta-Andria-Trani).

Rimani aggiornato con lo speciale mobilità.