Sciopero 8 marzo 2024

Home » Università » Risorse aggiuntive per il CCNL sezione università: FLC CGIL e UIL scuola RUA chiedono un incontro urgente alla ministra Messa

Risorse aggiuntive per il CCNL sezione università: FLC CGIL e UIL scuola RUA chiedono un incontro urgente alla ministra Messa

Alla luce del DM di riparto del fondo di finanziamento ordinario delle università e di quanto emerso nell'ultimo incontro con l'ARAN si rende urgente un chiarimento ed un intervento del MUR per superare perplessità e resistenze all'utilizzo dei 50 milioni di euro all'interno del CCNL.

06/09/2022
Decrease text size Increase  text size

Risorse aggiuntive per il CCNL sezione università: la FLC CGIL e la UIL scuola RUA hanno chiesto un incontro urgente alla ministra Messa. Di seguito il testo della richiesta.

Roma, 31 agosto 2022
All’On. Maria Cristina Messa
Ministero dell'Università e della Ricerca

 

Oggetto: Richiesta di incontro urgente su utilizzo risorse per la valorizzazione del personale settore Università
 

Egregia Ministra,
le scriventi O.S. chiedono chiarimenti circa la possibilità di utilizzo nel contratto nazionale delle risorse aggiuntive previste per la valorizzazione del personale tecnico amministrativo delle università dal comma 297 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2021, n. 234. Tali chiarimenti risultano opportuni anche alla luce dell’ultimo incontro di trattativa in sede di rinnovo di CCNL, dove l’ARAN non ha ritenuto di poter inserire con certezza tali risorse tra quelle a disposizione del tavolo di trattativa. L’incertezza dell’ARAN è presumibilmente dovuta al fatto che, nonostante l’atto di indirizzo per il rinnovo del CCNL istruzione e ricerca prevede la possibilità di utilizzo di tali risorse per adeguare le retribuzioni del personale, la norma in legge di bilancio prevedeva che i criteri di utilizzo delle risorse sarebbero stati individuati con il decreto di ripartizione del fondo per il finanziamento ordinario delle università. Alla data della riunione di trattativa con l’ARAN che si è tenuta il 27 luglio, il DM di riparto non era stato ancora emanato. Ci si attendeva quindi che nel DM di riparto dell’FFO fosse previsto un dispositivo di “raccordo” rispetto al riparto di queste risorse alle singole università e all’utilizzo delle stesse per via contrattuale. Il DM 581 del 24/06/2022 pubblicato il 28 luglio, all’art. 10 lettera s, ha disposto correttamente il riparto dei 50 milioni di euro tra le università in ragione del numero del personale di ruolo in servizio al 31 dicembre 2021 ma, con sorpresa, ha rimandato ad un ulteriore DM l’individuazione dei “principi generali per la definizione degli obiettivi e
l'attribuzione delle predette risorse al personale”.

 

In ragione di ciò, con la presente, le scriventi O.S. Le chiedono un incontro urgente anche per poter valutare la necessità di un intervento chiarificatore del ministero nei confronti dell’ARAN e delle istituzioni universitarie, al
fine di poter consentire un utilizzo delle risorse aggiuntive nell’ambito della contrattazione nazionale, in coerenza con gli obiettivi più volte discussi negli incontri sindacali intercorsi.

 

In attesa di un cortese riscontro.
 FLC CGIL
 UIL Scuola RUA