Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » PON “Per la scuola” » PON e PNRR: prorogate al 31 luglio 2023 le scadenze per la conclusione degli avvisi finanziati dal REACT EU

PON e PNRR: prorogate al 31 luglio 2023 le scadenze per la conclusione degli avvisi finanziati dal REACT EU

Confermate le anticipazioni della FLC CGIL.

02/02/2023
Decrease text size Increase  text size

L'autorità di gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, come anticipato in precedente notizia, con nota 11216 del 31 gennaio 2023, ha disposto la proroga del termine per l’assunzione di obbligazioni giuridicamente vincolanti relativi ai seguenti avvisi finanziati dalla risorse del REACT – EU

  • realizzazione di Ambienti didattici innovativi per le scuole dell’infanzia (nota 38007 del 27 maggio 2022)
  • realizzazione di Laboratori green, sostenibili e innovativi per le scuole del secondo ciclo delle regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. (nota 22867 del 13 aprile 2022)
  • realizzazione di Laboratori green, sostenibili e innovativi per le scuole del secondo ciclo delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto (nota 22550 del 12 aprile 2022)
  • Edugreen: laboratori di sostenibilità per il primo ciclo” (nota 50636 del 27 dicembre 2021), 
  • Cablaggio strutturato e sicuro all’interno degli edifici scolastici” (nota 20480 del 20 luglio 2021)
  • Digital board: trasformazione digitale nella didattica e nell’organizzazione” (nota 28966 del 6 settembre 2021)

Per l’Azione relativa agli “Ambienti didattici innovativi per le scuole dell’infanzia” e quella relativa ai “Laboratori green, sostenibili e innovativi per le scuole del secondo ciclo” limitatamente agli avvisi 22550/22 e prot. n. 22867/22, il termine per l’inserimento del contratto sulla piattaforma GPU è fissato al 31 marzo 2023.

L’avviso ricorda che le continue proroghe sono causate dai ritardi nella consegna delle forniture.

L’UdM informa che non sarà possibile concedere ulteriori proroghe, in quanto è necessario predisporre tutte le operazioni finanziarie e procedurali per assicurare la regolare conclusione e rendicontazione dei progetti

Ricordiamo che gli interventi sopra richiamati interventi sono finanziati con i fondi resi disponibili dal Regolamento (UE) n. 2020/2221 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 dicembre 2020, finalizzati a promuovere il superamento degli effetti della crisi nel contesto della pandemia di COVID-19 e delle sue conseguenze sociali e preparare una ripresa verde, digitale e resiliente dell’economia (REACT-EU). I fondi del REACT EU sono pari a circa 47 miliardi a livello di Unione Europea di cui 14,2 sono stati destinati all’Italia. Di questi 1,262 miliardi di euro incrementano le risorse del PON Scuola 2014-2020 la cui dotazione finanziaria ammonta ora complessivamente a € 4.036.295.749,00.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI