Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » G7 istruzione a Trieste: episodio inquietante durante le manifestazioni di protesta. Si faccia piena chiarezza

G7 istruzione a Trieste: episodio inquietante durante le manifestazioni di protesta. Si faccia piena chiarezza

Comunicato stampa di FLC CGIL - CGIL Friuli V. G. - FLC CGIL Friuli V. G. - FLC CGIL Trieste - CGIL Trieste

29/06/2024
Decrease text size Increase  text size

Con sconcerto apprendiamo che giovedì 27 giugno 2024 al termine del presidio organizzato dalla FLC CGIL e dalla Camera del lavoro di Trieste e dalle associazioni studentesche in occasione del G7 istruzione, alcuni studenti sarebbero stati identificati, invitati a lasciare la città e seguiti da alcuni agenti in borghese. 

Oltre alla nostra solidarietà ai ragazzi e alle ragazze, chiediamo che le istituzioni competenti territoriali e nazionali facciano chiarezza su quanto accaduto. Ricordiamo che manifestare pacificamente è un diritto costituzionale che deve essere pienamente garantito a tutti e tutte senza atteggiamenti che rischiano di essere letti come intimidatori e limitanti le libertà personali. Vorremmo invece che maggior zelo fosse indirizzato nei confronti di chi commette reato richiamandosi esplicitamente con parole e fatti al nazifascismo e non su chi protesta pacificamente per chiedere maggiori investimenti per la scuola e l’università.

C’è una sostanziale differenza: i primi sono fuori dalla nostra Costituzione, i secondi chiedono di attuarla pienamente.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI